Google Maps offline, ora è possibile su Android e iOS

Come ormai sappiamo da qualche giorno sono disponibili le nuove Google Maps per piattaforma Android, le prime ad uscire, iOS e Web.

Google Maps offline

 

Lo stato dell’arte della cartografia digitale mondiale consente a utenti mobili e desktop di avere una marea di informazioni sulla mappatura stradale, i luoghi più interessanti nelle vicinanze, sul traffico in tempo reale e molto altro ancora, sia che si guidi, si vada a piedi, si utilizzino  i mezzi pubblici o la bicicletta.

Per Android l'offline è nativo


Tutto bene fino a qui, peccato solo che per poter utilizzare le dettagliate mappe di Google sia necessario essere collegati a Internet, al fine di permettere il download delle medesime man mano che si cambia zona di interesse.

La cosa è stata sistemata per i terminali Android con un recente aggiornamento che ha introdotto il menu "Rendi questa area della mappa disponibile offline" cui si accede dal meni "Cerca".

In questo modo è possibile visualizzare una determinata porzione di mappa, più grande è e più pesante sarà il suo primo download, anche qualora non si sia connessi. Stessa cosa, si è successivamente scoperto, è possibile fare da terminali iOS semplicemente utilizzando un Easter Egg voluto da Big G.

Per iOS un piccolo ma efficace trucchetto


È sufficiente digitare OK Maps nel campo di ricerca, una cvolta selezionata una porzione da salvare, per poterla poi utilizzare offline. Se la mappa dovesse essere troppo estesa il sistema lo dirà, invitando a zoomare un po’ di più.

Attenzione perché non c’è modo di cancellare le mappe salvate, che occupando diversa memoria del dispositivo, se non attraverso i settaggi dell’applicazione.

Il gioco è fatto: nel caso non si voglia utilizzare la rete cellulare durante gli spostamenti, oppure la copertura non sia sufficiente, il fatto di poter disporre delle mappe in modalità offline è davvero una grande comodità.

Via | Android Authority

  • shares
  • Mail