iWatch, Apple assembla team di esperti di biometrica e fitness

Ormai sappiamo che qualsiasi sia l'impegno di Apple verso il misterioso iWatch, l'azienda sembra essere ancora lontana dalla meta. Il team tecnico per costruirlo è stato appena assemblato.

L’iWatch non potrà comunque farsi vedere prima del 2014, ma se non altro Apple ha radunato un interessante gruppo di esperti per progettare le sue feature.

Team segreto, ma non proprio gli Avengers



Il team che fa capo a Cupertino è quanto di meglio l’azienda sia riuscita a scovare nel campo della tecnologia indossabile.

  • La guida che dirige il team è il vice presidente di Apple Bob Mansfield.

  • A capo della divisione software troviamo Kevin Lynch, proveniente da Adobe.

  • Il settore hardware è capitanato da James Foster.

  • Conoscevamo già questi tre nomi, più o meno, ma sono gli altri, nuovi membri ad essere davvero significativi. Abbiamo esperti di hardware medico e biometrico, provenienti dal settore dei sensori. Ci sono anche esperti di fitness come Jay Blahnik, che ha lavorato al Fuel Band di Nike, che notoriamente è collegata a Tim Cook di Apple.

    Analizzare il mercato corrente



    Una delle “parolacce” più comuni nel mondo del marketing tecnologico è “disrupt”, ovverosia aggredire un mercato stabile con un prodotto innovativo che mandi in confusione la concorrenza. Apple è famosa per esserci riuscita molto spesso, al punto da fare scuola nel merito.

    Il team marketing di Cupertino sta sicuramente lavorando alacremente ad analizzar tutti i prodotti di tecnologia indossabile sul mercato per individuarne i punti di forza e le debolezze. Il loro compito è di capire cosa sarà l’iWatch e perché la gente dovrebbe volerlo.

    Tutto punta ad individuare un apparecchio che monitora il proprio utente e che dovrà per forza essere costruito per essere robusto e parsimonioso nell’uso della batteria.

    Staremo a vedere.

    Via | 9to5 Mac

    • shares
    • Mail