Acer non è convinta delle porte Thunderbolt, si concentra su USB 3.0

Acer abbandona l’interfaccia Thunderbolt di Intel. L’azienda Taiwanese ritiene la tecnologia di Thunderbolt un cattivo investimento e smetterà di inserirla nella costruzione dei propri dispositivi per concentrarsi su USB 3.0.



La prima generazione della connettività Thunderbolt veniva introdotta nel mercato più di due anni fa, portando nel mondo della tecnologia una larghezza di banda più che notevole per i trasferimenti attraverso i dispositivi collegati. La tecnologia di Intel sembrava aver conquistato l’attenzione dell’utenza ma, anche con il passare del tempo, la richiesta aumenta lentamente ed Acer ha deciso di abbandonarla e lasciare maggior spazio all’USB 3.0.

Thunderbolt


La tecnologia Thunderbolt offre indiscutibilmente una velocità nel trasferimento dati superiore a quella dell’alternativa concorrente, l’USB 3.0, ovvero un picco di 10 GB/s bidirezionali contro 5 GB/s. Intel è piuttosto sicura delle possibilità di questa tecnologia di cui ha già presentato la seconda generazione, la Thunderbolt 2 o “Falcon Ridge”, che arriverà sul mercato entro la fine dell’anno.

Resta comunque uno standard ancora poco diffuso, reperibile solamente in alcuni dispositivi, come i Mac Book di Apple, che ha contribuito alla sua creazione, o comunque PC di fascia alta.

USB 3.0 è preferibile


Acer è stata una delle prime ad adottare la nuova tecnologia di Intel, con il suo ultrabook Aspire S5 presentato quasi esattamente un anno fa; ora però la convinzione scema e la taiwanese decide di abbandonare lo standard in favore dell’USB 3.0.

La motivazione risiede semplicemente nella scarsa flessibilità della Thunderbolt dal punto di vista dei costi. Il materiale è tanto costoso quanto sono rari i dispositivi che ne fanno utilizzo e sono effettivamente pochi gli utenti che hanno bisogno di simili performance.

“Ci stiamo davvero concentrando su USB 3.0 – è un’eccellente alternativa a Thunderbolt” dice la portavoce di Acer, Ruth Rosene. “È meno costosa, offre una larghezza di banda comparabile e capacità di ricarica per dispositivi come i telefonini, inoltre ha una più ampia base di accessori e periferiche.

Via | News.cnet.com

  • shares
  • Mail