Garmin HUD semplifica la navigazione con uno schermo a proiezione per il cruscotto

Garmin segue Google e integra uno schermo a proiezione per il parabrezza dell'auto. Navigazione più semplice ispirata alle ammiraglie di BMW e Lexus, ora disponibili per tutte le auto.

Garmin HUD

Il mercato dei navigatori sta prendendo una direzione che ormai sembra divergere dal puro e semplice dispositivo standalone da agganciare (e sopratutto staccare, se non è fisso...) che conosciamo bene. Gli smartphone moderni possono accollarsi senza problemi sia il lato hardware che software, ma resta il problema dello schermo che non sempre risulta sufficiente. Un problema che Garmin oggi risolve con HUD, un dispositivo che trasforma una parte del parabrezza dell'auto in uno schermo a proiezione.

L'idea di Garmin mira ad abbattere gli sprechi: niente hardware superfluo, tutto orbita al nostro smartphone Android, iOS e Windows Phone 8 che viene dockato da un dispositivo che si occupa anche di proiettare le informazioni su una porzione del vetro anteriore. L'HUD non viene proiettato direttamente sul vetro ma richiede quello che Garmin definisce una pellicola trasparente, o in alternativa una lente riflettiva inclusa nel package.

Un head-up display minimale da dockare allo smartphone

Il sistema non è una novità assoluta, sia per la tecnologia che già viene utilizzata da tempo in campo aeronautico (ma anche su Google Glass) sia per il fatto che diversi costruttori come BMW, Lexus, Ford e Mazda già impiegano questo tipo di visualizzazione su alcuni allestimenti.

Semplificazione nell'hardware ma anche nella navigazione, che appare più minimale di quella che vediamo nelle visualizzazioni 3D dei sistemi attuali. HUD mostra frecce, la distanza delle svolte, velocità corrente e limite, tempo d'arrivo stimato e informazioni su traffico e autovelox, con una interfaccia grafica un po' retrò che richiama i vecchi display a cristalli liquidi.

Un optional d'ammiraglia ora per tutte le auto: costa solo 130$ (più il software)

Non manca ovviamente la navigazione vocale, che avviene tramite lo speaker dello smartphone o un altoparlante Bluetooth presente nell'auto. Oltre al Bluetooth, il sistema richiede le apps dedicate Navigon e StreetPilot acquistabili sul market con prezzi che variano a seconda della regione mappata (60€ per la mappatura europea). A questo va aggiunto il prezzo del Garmin HUD che debutterà in estate, che con 130$ ci consentirà di equipaggiare praticamente ogni auto con una funzione d'auto di lusso.

Via | Garmin

  • shares
  • Mail