Apple iWatch, difficoltà di registrazione del nome in alcune nazioni?

Come abbiamo detto a più riprese, Apple sta lavorando sull’iWatch, un orologio intelligente nel segno del marchio di Cupertino.

Il mercato degli smartwatch promette bene, come conferma l’interesse per il settore da parte di molte aziende, impegnate nello sviluppo di questi gadget digitali da indossare come segnatempo da polso.

Forte passione

L’iWatch genera molta curiosità, che porta a fantasticare sulla scheda tecnica e sulla data del debutto: arriverà nel 2013 oppure bisognerà aspettare fino al 2014?

Al momento non si hanno molti dettagli, tenuti rigorosamente segreti dalla casa madre. Ciò che conta, del resto, è l’interesse verso un segmento di mercato ad alto potenziale, in una fase in cui le vendite degli smartphone sembrano perdere un po’ di ritmo, per fattori diversi in parte legati alla difficile congiuntura che stanno vivendo varie regioni del mondo.

Non mancano i problemi per l'iWatch. Può darsi che ci sia qualche disguido tecnico, ma non facciamo riferimento a questo, ammesso che esista. Qui ci occupiamo di noie di altra natura che starebbero generando qualche fatica in più all’azienda della mela morsicata.

Problemi di registrazione

Pare che il marchio iWatch sia stato depositato da Apple in molti paesi, ma non negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Cina. La notizia sembra molto strana, ma circola voce che le cose stiano effettivamente in questo modo.

Dall'inizio del mese di giugno, la casa statunitense ha iniziato un ciclo di registrazioni che ha investito Russia, Giappone, Taiwan, Messico e via dicendo, ma resta la falla iniziale. Questa potrebbe complicare fortemente le cose, richiedendo, probabilmente una spesa di una certa entità per rilevare i diritti d’uso su quelle piazze. I negoziati, inoltre, potrebbero risultare complessi. Una bella gatta da pelare per Apple. Come andrà a finire?

Via | Generation-nt.com

  • shares
  • Mail