Samsung supera Apple con la pubblicità? Nel 2012 investimenti aumentati del 60%

Samsung fa sempre più sul serio: le spese in pubblicità sono aumentate quasi del 60% e si attestano a 810 milioni di dollari nel 2012

Apple SamsungSamsung supererà Apple quest'anno? Stando ai rapporti di Forbes sul 2012 sembra proprio di sì. Non parliamo direttamente di smartphone e tablet, ma di pubblicità, che quindi li coinvolge di conseguenza. Sappiamo tutti, infatti, che gli investimenti in marketing e in settori affini sono essenziali per una compagnia che voglia potenziare il proprio marchio: Apple ha costruito un impero con la promozione di concetti come "stile", "qualità" e così via, ed è anche per questo se adesso, in un periodo non proprio positivo per il suo andamento borsistico, continua a resistere.

Come sapete, la compagnia è sempre stata tra quelle che ha speso di più negli anni per gli investimenti pubblicitari: nel 2012 parliamo, infatti, di un 676 milioni di euro, cifra esorbitante che, però, non fa impallidire per niente i coreani. Anche loro hanno puntato moltissimo sul marketing, incrementando del 58% le spese, arrivate a toccare, pensate, gli 810 milioni di dollari (pari a 670 milioni di dollari).

Ciò riguarda, ovviamente, tutta la linea mobile, che viene promossa attraverso contratti esclusivi con personaggi importanti, pubblicità comparative e non solo: pensate agli spot TV e agli eventi organizzati qua e là negli Stati Uniti (sì, le spese fanno riferimento solo al mercato americano e non a quello mondiale).

Il sorpasso, dunque, è vicino: considerate che gli investimenti sono aumentati del 60% e la quota è arrivata a 670 milioni; nel 2013, il ritmo non sarà simile ma ci saranno senz'altro degli incrementi: che i coreani sorpassino Cupertino è questione di mesi.

  • shares
  • Mail