RoboFish, un robot veglierà nelle acque del Tamigi

FishBot

Se in futuro vi troverete a Londra, non meravigliatevi se i pesci non accorreranno alle molliche di pane lanciate nel Tamigi, potrebbero essere dei robot. Un gruppo di ingegneri della University of Essex, infatti, ha sviluppato dei branchi di pesce robotico da utilizzare per monitorare l'inquinamento dell'acqua.

Ogni pesce è lungo circa 2 metri e viaggia a una velocità di 3 Km/h. Grazie alla tecnologia wireless, potrà comunicare con gli altri pesci robot nelle vicinanze per verificare il livello di inquinamento e inviare il tutto alle unità di rilevazione di terra. Il costo del progetto è di circa 30.000 $ (22.000 €). Segue un video dopo il salto.

[via ecoblog]

  • shares
  • Mail