Recensione Becker Z100 Crocodile: navigatore satellitare da moto

Becker Crocodile GPS da moto

Eccoci tornati con un nuovo navigatore satellitare, il Crocodile di Becker, modello pensato per i motociclisti e dotato di caratteristiche molto utili alla categoria.

Prima fra queste la resistenza alle intemperie, grazie ad un case impermeabile all'acqua (anche se non costruito per essere sommerso sott'acqua) che permetterà l'utilizzo anche in condizioni atmosferiche avverse. Solido e resistente, il Crocodile viene fornito in confezione con un supporto da moto, un piccolo anello da fissare al manubrio per bloccare il GPS e consultarlo durante la guida.

A questo proposito, seppur contenti del pensiero dedicato a noi motociclisti, bisogna specificare che il dock risulta limitante e non compatibile con tutti i tipi di manubrio. Chi ha solo i semi-manubri, infatti, non riuscirà a utilizzare questo kit sulla propria moto, vista la mancanza di un "tubo" dove fissare l'anello in dotazione.

Becker Crocodile GPS da moto
Becker Crocodile GPS da moto
Becker Crocodile GPS da moto

Becker Crocodile GPS da moto
Becker Crocodile GPS da moto
Becker Crocodile GPS da moto

L'anello per il dock è molto semplice ma risulta compatibile con manubri di diverso spessore, grazie alla vite regolabile e all'imbottitura che evita i graffi. Una volta fissato il Crocodile è al sicuro da cadute e le parti di collegamento hanno un gioco tale da non risentire troppo delle vibrazioni.

Passando al software, il Crocodile è praticamente una "copia" del Becker Z201, di cui trovate una recensione completa di video seguendo il link evidenziato.

Tra le caratteristiche, quindi, troviamo un modulo GPS rapido nel fix e ottimo nella tenuta del segnale e una cartografia Navteq aggiornata e arricchita dalla funzionalità 3D per le principali città europee.

In generale, quindi, il Becker Z100 Crocodile è un buon navigatore da utilizzare sia in moto che in auto e il prezzo intorno a 270€ lo rende concorrenziale rispetto ad altri prodotti dedicati ai motociclisti.

L'interfaccia tattile è utilizzabile facilmente anche con i guanti da moto, il supporto soddisfa le richieste di un buon numero di utenti (anche se non di tutti) e potenza del segnale e cartografia contribuiscono a renderlo un buon acquisto. Il problema più grave, forse, è un non proprio riuscito lavoro nel renderlo "moto-friendly": a parte il sistema di aggancio l'interfaccia in alcuni casi richiede operazioni leggermente laboriose da effettuare da fermo e - soprattutto - il tasto per tornare indietro è incastonato nella scocca e difficile da premere con i guanti. Forse un pulsante più grande e in rilievo sarebbe stato meglio...

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: