HP Photosmart 7520, un'all-in-one con ePrint orientata alla fotografia - la recensione

Oggi diamo uno sguardo da vicino alla HP Photosmart 7520: una all-in-one orientata alla fotografia con supporto ePrint in Wi-Fi e tante funzioni anche per l'ufficio.

HP Photosmart 7250: la nostra prova

L'evoluzione degli apparecchi di stampa non procede alle stesse velocità degli altri segmenti hi-tech, ma siamo arrivati ad un punto in cui non c'è più bisogno di spendere una fortuna per acquistare una all-in-one ben dotata e che sia capace di integrarsi e dialogare con la rete, smartphone e tablet compresi.

Oggi diamo uno sguardo da vicino alla HP Photosmart 7520, che è l'attuale ammiraglia del segmento fotografico consumer lanciata sul finire del 2012. Oltre a rappresentare il top della tecnologia HP di stampa fotografica a getto termico d'inchiostro, include un concentrato di funzioni in grado di coprire le richieste di un piccolo ufficio, uno studio o qualsiasi altro ambiente dove ci siano anche più utilizzatori con necessità diverse.

HP Photosmart 7250: la nostra prova
HP Photosmart 7250: la nostra prova
HP Photosmart 7250: la nostra prova

HP Photosmart 7250: la scheda tecnica

  • Tipo: all-in-one fotografica con funzioni di copia, scansione, fax e servizi web

  • tecnologia: getto termico d'inchiostro HP

  • velocità di stampa: 14 ppm in monocromatico, 10ppm a colori

  • qualità colore: fino a 9600 x 2400 dpi ottimizzati (in caso di stampa da computer su alcune carte fotografiche HP e 1200 dpi di input)

  • qualità nero: fino a 600 dpi

  • schermo: CGD (Colour Graphic Display) touchscreen da 10,9 cm

  • cartucce: nero, ciano, magenta, giallo, nero fotografico (5)

  • connettività: USB 2.0, Wi-Fi 802.11b/g/n, HP ePrint (Android e iOS), Apple AirPrint

  • scanner: fino a 1200dpi, 48-bit, alimentazione automatica (fino a 25 fogli)

  • gestione carta: vassoio standard 125 fogli, carta fotografica 20 fogli, alimentatore automatico (ADF) 25 fogli

Primo impatto, l'avvio e la configurazione della rete

HP Photosmart 7250: la nostra prova

Le dimensioni della Photosmart 7520 non possono essere definite in altro modo che generose. Gli ingombri dichiarati sono di 454x455x220 mm (contate anche un po' di margine per aprire sportelli, sportellini ed alimentatori automatici) per quasi 9Kg di peso, ma la connettività wireless fa sì che non c'è più un vincolo nel posizionamento della stampante, che può essere praticamente posizionata ovunque nell'ambiente purchè ci sia segnale Wi-Fi.

Sulla parte sinistra troviamo un display orientabile da 4,2", che affianca funzioni touch a vari soft button laterali in stile Android. La sensibilità al tocco è buona, così come la risoluzione che torna utile per farci un'idea delle anteprime di copia o per navigare nei menù, anche se l'accesso alle opzioni più complete rimane appannaggio del driver PC/Mac.

Il primo passo per la configurazione della stampante è l'istallazione delle cinque cartucce, resa indolore e agevole dall'apertura del cofano principale, che si apre a sua volta per accedere allo scanner e ai suoi due vani del caricatore.

Lo step successivo è una serie di test iniziali di allineamento della durata di poco più che 5 minuti e che fortunatamente non andrà ripetuto con frequenza. Infine si passa alla configurazione della rete wireless (non c'è una porta Ethernet). Il processo è semplicissimo e alla portata di tutti: scegliete l'access point dalla lista che appare sul display, inserite la chiave di rete e poi l'IP nel pannello d'istallazione sul PC o Mac su cui state istallando la stampante. Fatto questo la stampante è già operativa.

HP ePrint e servizi web: la stampa in remoto via Android, iOS e non solo

Oltre a funzionare su tutti i computer Windows e Mac a portata di router (e muniti di driver), la stampante è accessibile anche dai dispositivi mobili con Android (almeno 2.2) e iOS (4.2 in su) grazie all'app HP ePrint. Su Mac e gli altri dispositivi Apple c'è anche l'alternativa dell'AirPrint, mentre per Windows Phone o RT non c'è ancora un app -- potrebbe arrivare in futuro scrive HP -- ma se proprio c'è necessità di stampare in remoto possiamo usare la funzione di stampa tramite l'indirizzo email univoco che si assegna la stampante. Lo svantaggio è che non abbiamo controllo sulle opzioni di stampa che abbiamo invece dai pannelli dell'app.

Così come il setup della rete, anche la stampa via app è semplicissima. Abbiamo testato HP ePrint per Android su un Galaxy Nexus e bastano un paio di schermate per mandare documenti o fotografie in stampa senza passare per il PC. Tra le opzioni a disposizione troviamo il numero di copie, stampa a colori o meno, la dimensione e il tipo della carta (che però è solo "normale" o "fotografica") e la qualità di stampa. Unica nota, anche se marginale: la stampa fotografica è sempre borderless, e cioè senza margini. Poco male.

Un altro aspetto interessante della connettività wireless è la possibilità di accedere a un gran numero di opzioni tramite browser, sia dai computer collegati alla stessa rete che dall'esterno (Internet), a patto di aver configurato il proxy.

HP Photosmart 7250: la nostra prova
HP Photosmart 7250: la nostra prova
HP Photosmart 7250: la nostra prova
HP Photosmart 7250: la nostra prova

Qualità di stampa: modalità fotografica e documenti

HP Photosmart 7250: la nostra prova

La 7520 è una all-in-one ricca di funzioni, ma trattandosi dell'ammiraglia della linea Photosmart la sua specialità è la stampa fotografica. Oltre che su carta comune A4 con grammatura 80, abbiamo testato questa modalità anche sulla carta fotografica HP Premium Plus e HP Advanced Glossy che ci ha fornito HP, entrambe nel formato da 10x15cm -- la prima leggermente più spessa e raccomandata per stampe di qualità superiore, mentre la seconda più resistente allo sbiadimento e di poco più economica.

La differenza tra le due non è abbissale ma si fa notare: sulla Advanced con il preset "Best" (sulla Premium Plus si attiva automaticamente un preset personalizzato) le stampe risultano di poco più sature e definite, ma anche più scure e meno accurate su alcuni gradienti.

Le stampe in scala di grigi hanno una leggera tendenza al seppia piuttosto che ad un nero completamente desaturo, ma l'effetto è poco accentuato e non è risulta sgradevole. Ottima invece la resa sui toni della pelle nei ritratti, che rimangono vivi e naturali. Con la finitura glossy le stampe prendono vita, i colori sono vivaci e la retinatura è quasi sempre trascurabile, apparendo solo leggermente visibile su alcuni toni o gradienti di colore.

Piccoli compromessi che ci permettono di avere foto tutto sommato non così differenti da quelle che escono da uno studio digitale, e che non sfigurano affatto se vengono appese e incorniciate a fianco di quelle stampate su macchine professionali o di molto più costose.

I tempi per la stampa fotografica in 10x15 sono trascurabili (così come il rumore, mai eccessivo, che si fa sentire sopratutto nelle fasi preparative), ma diventano rapidi, anzi rapidissimi nella stampa dei documenti comuni. La qualità sul testo è buona, anche sul testo più piccolo che rimane più che leggibile e in linea di massima sempre privo di sbavature. I risultati sono probabilmente molto vicini alle inkjet da ufficio, ma per forza di cose non alle laser che garantiscono ancora testi e particolari non fotografici con la maggiore definizione possibile sul mercato. In ogni caso, considerato l'indirizzo più fotografico di questa Photosmart all-in-one, anche per tutto quello che concerne la stampa dei documenti classici non si può che rimanere più che soddisfatti.

Fax, scansione e copia - anche automatica tramite il "feeder"

HP Photosmart 7250: la nostra prova

La Photosmart 7520 si destreggia bene anche nei compiti da ufficio e la presenza dell'alimentatore automatico rende la scansione e la copia di più documenti una passeggiata. Alternativamente alla classica stampa su file, il pannello touch sulla stampante ci permette anche di salvare le scansioni sulle schede di memoria inserite nel lettore, lo storage USB connesso oppure direttamente via email.

Stranamente le cerniere del coperchio dello scanner sono di tipo standard, non sono quindi del tipo adattabile che consente di scansionare anche i libri più spessi. Con un libro alto 35mm lo sportello si chiude solo parzialmente, e questo porta alla formazione di ombre e dei classici margini neri all'esterno della pagina che se stampati portano a un inutile spreco di inchiostro. La cura? Fate un'anteprima di effettuare una copia, e se c'è troppo nero fate una scansione e poi ritagliate da un editor le zone in eccesso.

Oltre alle funzioni di scan e copia, il pannello touch della Photosmart 7520 ci permette di accedere al fax (che non abbiamo potuto testare causa mancanza di linea!), ma anche a una serie di apps che però non aggiungono un reale valore in più alla stampante. Troviamo ad esempio le apps del Corriere della Sera per stampare direttamente le notizie più fresche, poi ancora delle apps per bambini, per stampare calendari, Sudoku, moduli e così via, tutte aggiornabili via web.

Conclusioni

HP Photosmart 7250: la nostra prova

Abbiamo testato gran parte delle funzionalità della Photosmart 7520 e l'impressione che abbiamo avuto è quello di un prodotto valido, non solo nella resa delle stampe fotografiche -- che è indubbiamente il suo punto di forza -- ma anche nella meccanica dei sistemi di alimentazione automatica per la scansione, la copia e la stampa in duplex automatica, che semplifica di molto la stampa dei fronte-retro e ci permette di economicizzare su tempo e carta.

La stampante offre funzioni d'ammiraglia a un prezzo tutto sommato accessibile: si parte da 130-140€ sui motori di ricerca dei prezzi, e quindi un premium non così alto rispetto ai modelli inferiori che integrano meno funzioni. Si tratta di un prodotto che scende a qualche compromesso sulla stampa del testo e alcune funzioni che altre all-in-one più orientate all'ufficio riescono a soddisfare meglio, ma nel complesso è una scelta che può essere raccomandata a mani basse se il bisogno primario è quello di una all-in-one che dia il meglio di se nella stampa fotografica.




Cosa ci piace
Cosa non ci piace


  • stampe fotografiche al top della tecnologia inkjet

  • ammiraglia dal prezzo accessibile, cartucce dal costo ragionevole

  • configurazione di rete semplice ed efficace

  • tantissime funzioni, può servire i bisogni di un piccolo ufficio




  • scanner poco versatile nella scansione dei documenti più spessi

  • leggero disallineamento nella stampa fotografica 10x15 con margini, che però scompare nella stampa borderless (che raccomandiamo a prescindere)

  • non c'è supporto per Windows Phone e RT


  • shares
  • Mail