Sony Rolly: la recensione

Sony Rolly Recensione

Dopo averlo visto in azione all'IFA di Berlino, abbiamo ricevuto un Rolly in prova da Sony per testarlo dal vivo.

Partendo come al solito dall'analisi della confezione, con il Rolly ci troviamo di fronte ad un package molto curato, in grado di ospitare il Rolly nella parte alta e i vari accessori in uno scompartimento sottostante.

Oltre alla manualistica e al software per il PC, infatti, il Rolly si presenta con un dock passivo (privo di funzioni di collegamento e ricarica ma utile solo per riporre il lettore MP3) e con il cavo USB per trasferire la musica e ricaricare il dispositivo.

Sony Rolly Recensione
Sony Rolly Recensione
Sony Rolly Recensione

Dopo aver installato il software sul PC ci siamo subito fiondati a selezionare i brani da trasferire sul lettore MP3 in modo da testarne subito le caratteristiche. Prima di portarli sul Rolly, però, li abbiamo filtrati con il programma incluso per aggiungere loro la coreografia.

Il Rolly, per chi non ne fosse ancora a conoscenza, è infatti un lettore MP3 semovente in grado di associare movimenti e colori alla riproduzione musicale.

Dal software di controllo è possibile creare da zero le proprie coerografie, andando ad influire sui movimenti delle braccia (i due sportellini che coprono gli altoparlanti) e delle gambe (le ruote), decidendo persino frequenza e colore dei led.

In caso reputassimo tutto ciò una perdita di tempo, possiamo comandare al programma di impostare automaticamente la coreografia per ogni brano, facendolo analizzare con un algoritmo apposito.

Completato questo passo basterà scollegare il cavo USB e accendere il Rolly con il tasto presente sul dorso.

Prima di passare alla descrizione del suo funzionamento, soffermiamoci un attimo sull'hardware. Oltre al già citato tasto di controllo, il Rolly non integra altri pulsanti, eccezion fatta per quello che regola accensione, spegnimento e modalità bluetooth.

Sony Rolly Recensione

Tutti le funzioni di riproduzione, sono quindi controllate agendo sulle ruote (in modalità senza movimenti) e girando le ghiere. Per il volume si gira semplicemente una delle due ruote mentre per cambiare traccia si esegue un movimento dell'altra ghiera.

In caso vogliamo cambiare album, infine, basterà eseguire un movimento breve e rapido e una voce ci comunicherà il nome della cartella selezionata.

Il sistema di controllo sembra poco pratico e in effetti in parte lo è: nonostante dopo poco ci si abitui, rimane impreciso il controllo tra cambio brano e cambio cartella e in modalità "dance" (ovvero la modalità in cui il Rolly balla e si muove) non è possibile cambiare brano se non tornando alla modalità normale.

Passando al funzionamento, il Rolly si attiva con il tasto principale e passa alla modalità "dance" con un doppio click sullo stesso pulsante. Il passaggio viene segnalato dalla chiusura e riapertura degli sportellini e dal cambio di colore dei led; in qualche secondo il Rolly inizia a muoversi e ballare secondo la coreografia pre-impostata.

In movimento il Rolly è davvero spettacolare. Nonostante questa caratteristica possa sembrare inutile (e a conti fatti lo è), veder ballare il piccolo lettore MP3 suscita sempre interesse e in parte ci coinvolge, facendoci venire voglia di seguire le sue coreografie.

A questo proposito vi rimandiamo al video che abbiamo girato in occasione dell'IFA di Berlino che trovate qui.

Decidendo di utilizzare il Rolly senza l'ausilio di una superficie piana, inoltre, il sensore giroscopico si attiverà automaticamente per chiudere lo sportellino inferiore a lasciare aperto un solo canale audio. Di questo modo si potrà anche appoggiare il Rolly in verticale o tenerlo in mano.

Alla fine dei nostri test il Rolly si è rivelato un buon riproduttore MP3, dotato di 2 GB di memoria interna espansa dalla possibilità di trasferire musica tramite il bluetooth (da un lettore MP3 come questo o questo o dal cellulare).

In questo caso l'accoppiamento è rapido e la qualità della musica non degrada troppo: l'unico problema è che le coreografie non funzionano dato che è necessario passare prima l'MP3 sul PC. Forse un processore per elaborarle direttamente dal dispositivo (quelle automatiche) non sarebbe stato male.

Qualità dei materiali e assemblaggio sono ottime; forse potremmo temere per la fragilità degli sportellini ma in caso di piccoli urti ci accorgiamo che si staccano dagli agganci in modo da non rompersi e poter essere ri-collegati facilmente.

Ovviamente non abbiamo osato sottoporre il Rolly ad uno stress test maggiore (caduta, liquidi e via dicendo), scoraggiati dai 350€ richiesti per l'acquisto.

Ebbene si, il prezzo di questo piccolo gioiellino è proprio questo, dettato solo in parte dalle caratteristiche tecniche come sensori di movimento, motori interni, bluetooth e speaker piccoli ma potenti e giustificato principalmente dal design, dall'esclusività e dalla tiratura limitata.

Insomma, proprio un piccolo gioiello hi-tech per chi può permetterselo e vuole stupire amici e conoscenti oltre che ascoltare musica in casa e in mobilità con una buona qualità.

PRO:


  • design
  • bluetooth


  • bello da vedere in azione

CONTRO:


  • controlli disabilitati in modalità dance
  • costa tanto


  • coerografie da impostare al PC

Sony Rolly Recensione

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: