IFA 2008: preview e hand on dell'UMPC Wibrain B1

Wibrain

Torniamo con gli aggiornamenti in occasione dell'IFA di Berlino. Questa volta è il turno del Wibrain B1, un UMPC particolare con schermo centrale e QWERTY divisa in due ai lati e supportata da alcuni tasti funzione e un touchpad per il mouse come quello dei colleghi portatili molto più voluminosi.

Come anticipato, questo UMPC ha uno schermo da 4.8 pollici a risoluzione 1024x600, Wi-Fi, Bluetooth e connettività telefonica grazie al modulo telefonico. Intenzionato ad offrire una valida alternativa a portatili e ultra-portatili, il B1 monta un processore da 1.2GHz che lavora con 512MB di RAM per "alimentare" la versione completa di Windows Xp di cui è dotato (esiste anche in versione Linux però).

Preso in mano, il Wibrain B1 fa sentire le sue dimensioni, richiedendo un attimo per abituarsi alla tastiera divisa in due parti. Dopo un po', però, riesce a trasmettere un feeling quasi da cellulare, diventando pratico anche per la scrittura di frasi in velocità.

Wibrain
Wibrain
Wibrain


Lo schermo - touchscreen, il che lo rende veramente completo in termini di imput grazie alla QWERTY e al touchpad mouse - è brillante e non affatica gli occhi, consentendo la consultazione del web in maniera perfettamente analoga ai vari portatili/subnotebook in commercio.

Forse vedere Windows Xp su uno schermo così piccolo può spiazzare, ma in aiuto del touchscreen arriva il touchpad, molto rapido e impreciso all'inizio (con il settaggio di default) ma più agibile una volta trovata la sensibilità ideale e dopo un po' di pratica per prendere le misure degli spostamenti del cursore.

Per quanto riguarda la velocità d'uso, il Wibrain dimostra di essere ben carrozzato, senza rallentamenti e problemi anche in multitasking.

Simpatica, infine, l'idea della webcam ad estrazione, impostabile in modo da attivarsi non appena si apre il piccolo alloggiamento/antenna. Da notare che nella dotazione software troviamo tutto quanto può servirci per lavoro e svago in mobilità, inclusi i programmi di mail, messaging e voip, i software per internet, media players e navigazione satellitare (in questo caso è richiesto un ricevitore esterno bluetooth o cablato).

L'arrivo di questo interessante dispositivo - che si pubblicizza con lo spot "scusa Blackberry, arriva il Wibrain" - dovrebbe essere pianificato per Ottobre/Novembre in Europa, ad un prezzo non ancora specificato.

Non ci resta che attendere e darvi l'appuntamento in seguito per una eventuale recensione (stiamo aspettando la disponibilità dalla casa madre).

Wibrain

  • shares
  • Mail