Microsoft Surface da 7" e da 9" in arrivo a giugno?

Microsoft sembra intenzionata a farci vedere il suo Surface "mini" a giugno, in occasione della conferenza degli sviluppatori. Assieme all'avvento di Windows 8.1, quindi: sarà un Microsoft Build piuttosto movimentato.

Avevamo già parlato di come Microsoft sia in questo momento piuttosto concentrata nello sviluppo di una nuova versione di Surface di taglia ridotta. Alcune nuove conferme ci inducono a sospettare che questo modello potrebbe essere presentato in giugno.

Microsoft Build: Windows 8.1 e Surface nel menù



A fine giugno si terrà la conferenza degli sviluppatori di Microsoft, il Build. Sappiamo già che Redmond approfitterà dell’occasione per presentare il mega-update Windows 8.1.

Secondo DigiTimes - che, ammettiamolo, non è la fonte più affidabile dell’universo - sarà anche il momento scelto per farci vedere qualcosa sulla nuova generazione di Surface.

Windows 8.1 è piuttosto importante per i piani di “device-maker” di Microsoft, dato che darà il via al processo di “consolidamento” che dovrebbe abbattere molte barriere tra Windows 8. Windows RT e Windows Phone 8.

Surface “mini”



Inizialmente si è parlato di Xbox Surface, per poi discutere di un “Surface mini”, ma nessuno di questi nomi è ufficiale. Quello che si sa è che il tema Xbox ha lavorato a stretto contatto con quello di Surface per sviluppare un tablet da 7”.

Il lancio (o presentazione) sembra essere stato pianificato a poche settimane dal Computex 2013 del 3 giugno, in cui si suppone Intel sia intenzionata a presentare i propri processori Haswell, dotati di un comparto grafico migliorato e perfetti per fare da cuore ad un Surface di seconda generazione.

Secondo DigiTimes oltre al 7” si parla anche di un secondo device Surface da 9”, e questo vuol dire un certo ampliamento della gamma.

Nel frattempo Microsoft lavora a stretto contatto con gli OEM per tenere vivo Windows RT e promuovere la creazione di nuovi apparecchi con Windows 8 - Se l’industria vuole avere successo nell’insidiare Android e iOS, dovranno renderli decisamente più economici.

Via | The Verge | DigiTimes

  • shares
  • Mail