iOS 7, Jony Ive verso un design piatto. Spiazzerà gli utenti?

Skeumorfismo addio, iOS 7 taglierà i ponti con il passato ed abbandonerà il look che ricorda gli oggetti reali per qualcosa di più moderno. Secondo le voci, potrebbe ricordare un po’ Windows Phone 8.

Skeumorfismo addio, iOS 7 taglierà con il passato ed abbandonerà il look che ricorda gli oggetti reali (vedi qui sopra) per qualcosa di più moderno. Secondo le voci, potrebbe ricordare un po’ Windows Phone 8.

Apple è stata criticata negli ultimi due anni per essere rimasta aggrappata ad un look molto datato negli aggiornamenti di iOS. Dopo aver reclutato un nuovo executive per il design industriale, Jony Ive, sembra finalmente pronta a cambiare strada.

Look “skeumorfico” addio

Con skeumorfismo si intende l’emulazione digitale delle cose reali. Ad esempio un’interfaccia per un blocco note che sembra essere fatta di carta, oppure uno schermo di selezione dei videogame illustrato come un tavolo da gioco di panno verde.

A Steve Jobs lo skeumorfismo piaceva, ma ora che Jony Ive ha messo le mani sul design di iOS questo stile diventerà una memoria del passato. Sebbene le persone possano individuare subito le app, create per assomigliare a oggetti familiari, con lo skeumorfismo si è condannati ad un’interfaccia priva di caratteristiche unitarie. Un’agenda non sembra uno stereo, per fare un esempio.

Questa limitazione sarà superata con un look che i soliti beninformati anonimi non esitano a definire “minimale” e “piatto”. Qualcosa di più, visto che citando direttamente una fonte iOS 7 sarà “Davvero, davvero piatto”. Un’altro “canarino” dice l’impensabile: “È così piatta da avvicinarsi a Windows Phone 8”.

La nuova interfaccia

Chiaramente non abbiamo ancora nessuno screenshot di iOS 7 (il cui nome in codice dovrebbe essere “Innsbruck”) da mostrarvi, perché i leak non sono ancora arrivati. Molti nella stampa specializzata, però, stanno già facendo un parallelo con un’interfaccia piuttosto comune e già familiare nel mondo della tecnologia mobile, quella di Windows Phone 8.

Se dovessimo prendere i tre OS principali (ed escludere per un attimo BB10) potremmo tranquillamente classificarli in base al loro “skeumorfismo”:

  • Windows Phone 8: l’interfaccia Metro/Modern è piatta e fatta di piastrelle quadrate animate fluidamente. Tutti i dati rilevanti compaiono in bianco ed i colori sono primari e molto forti
  • Android: Android è da sempre una via di mezzo. Ci sono elementi skeumorfici come ombre, cornici o pulsanti in rilievo, ma non dominano l’interfaccia
  • iOS 6 ed i precedenti: ovviamente qui ogni oggetto pare reale, di metallo, di cotone, di legno. Anche i pulsanti sembrano parte di un pannello di controllo un po’ vintage
  • Non abbiamo nessun reale elemento per dire se iOS 7 sarà più vicino a WP8 oppure sia destinato a mantenere forti parentele con il proprio passato. Di sicuro abbiamo le parole delle fonti anonime, che ritengono che gli utenti “storici” resteranno perplessi, forse addirittura spiazzati.

    Il “progresso” è sempre traumatico, ma Apple ci ha abituati ad interfacce facili da usare, e siamo sicuri che anche se ci sarà qualche cambiamento non ci sarà nulla di nuovo da imparare.

    Nuove feature

    Al di là del nuovo look, sembra che iOS potrà vantare qualche nuova feature interessante.

    Le app principali native otterranno un setti di icone nuovo, una nuova tool bar, una nuova tab bar e qualche altra modifica alle funzioni fondamentali del sistema. Viene citato un centro di notifiche più facile da controllare “al primo sguardo” e che si può chiamare con una semplice gesture, per quanto non ci siano dettagli specifici.

    È possibile che questo porti anche ad una modifica dell’interfaccia per il multitasking. Staremo a vedere.

    Via | 9to5 Mac

    • shares
    • Mail