Surface Mini, il tablet da 7 pollici nel futuro di Microsoft

La storia si ripete: dopo un tentativo mal riuscito nel segmento di fascia alta e altissima, Microsoft potrebbe lanciare sul mercato un nuovo Surface di piccolo taglio, da posizionare contro Nexus 7 e iPad mini.

Microsoft Surface"Microsoft sta sviluppando una nuova linea di tablet Surface, compresa una versione da 7 pollici che si prevede entrerà in produzione nell'ultima metà dell'anno". Questo è quanto pubblica oggi il Wall Street Journal, senza condizionali e citando una fonte vicina all'azienda. Inutile dirle che quanto viene scritto non è stato ancora nemmeno lontanamente confermato dalla casa di Redmond, ma è veramente necessario?

Forse no, perchè ormai sembra una tappa obbligata per tutti i grandi costruttori che hanno tentato di agguantarsi una fetta di un mercato in mano ad Apple. La storia si ripete insomma: dopo alcuni tentativi con modelli da 10" o giù di lì (indipendentemente dalla qualità del prodotto), si passa a un tablet di piccolo taglio, economico e destinato alla fascia più bassa del mercato.

La fonte citata dal WSJ indica che questa digressione verso "i 7 pollici non erano previsti dai piani aziendali dello scorso anno, ma i dirigenti Microsoft avevano bisogno di una risposta alla rapida ascesa di popolarità di tablet più piccoli come il Nexus 7 di Google annunciato la scorsa estate, e l'iPad mini introdotto da Apple a ottobre".

Non c'è nemmeno bisogno di ricordare che i due Surface di Microsoft stanno registrando pessimi risultati di vendite, come gran parte degli altri tablet con Windows RT e Windows 8. E le ragioni non sono un mistero: Surface RT soffre di gravi deficienze sul lato software e di un prezzo ancora troppo alto per ciò che offre. Decisamente più sensato invece il Surface Pro, più performante (è praticamente un Ultrabook) e versatile, peccato venga venduto a un prezzo da attacco di cuore (si parte da 900$ senza tastiera-dock).

Riuscirà un modello da 7 pollici a salvare il marchio Surface e la faccia di Microsoft? Forse, ad alcune condizioni: dovrà essere equipaggiato con Windows 8 e hardware x86, dovrà avere uno schermo con una risoluzione competitiva (1280x800 e oltre) e un prezzo accessibile, non oltre i 300$.

Via | Wall Street Journal

  • shares
  • Mail