GameStick, uscita in ritardo per eccesso di richieste (un gran successo)

Uscita in ritardo per GameStick, ma è positivo: le richieste della console continuano ad aumentare.

GameStick

Sin dall'annuncio, GameStick ha dimostrato di essere una console apprezzatissima. Grande rivale dell'altrettanto attesa OUYA, la piattaforma ha permesso al team di sviluppo di raccogliere ben 650mila dollari, a conferma del fatto che il mercato videoludico potrebbe cambiare da un momento all'altro. Le richieste, insomma, sono state tantissime e, siccome continuano ad esserlo, l'uscita in ritardo è stata confermata.Gli sviluppatori non devono temere, perché le console sono state spedite regolarmente, com'era ovvio che fosse: il passato di alcune piattaforme (PlayStation Vita, per esempio, ma non solo) insegna che il successo dei dispositivi dipende moltissimo anche dai giochi che questi propongono; non permettere ai team di sviluppo un lavoro attento sarebbe stato, perciò, un vero e proprio suicidio.

Ad attendere, invece, dovranno essere i primi finanziatori del progetto (quelli che hanno collaborato su KickStarter), perché avrebbero dovuto ricevere la console ad aprile, ma, con molta probabilità, potranno entrarvi in possesso soltanto a fine giugno. L'azienda ha spiegato tutto, sottolineando che sono stati rivisti i metodi produttivi, affinché venissero soddifatte le aspettative delle decine di migliaia di ordini: le piattaforme, pensate, saranno spedite in aereo e non in nave.

Secondo voi, chi vincerà tra OUYA e GameStick? Pronostici?

Via | Engadget

  • shares
  • Mail