Ricarica wireless, Samsung punta su WiPower e abbandona Qi

WiPower Samsung La ricarica wireless è sicuramente una delle trovate più geniali e utili per tutto il mondo mobile, che continua a soffrire - converrete senz'altro con noi - per via di batterie che lasciano davvero il tempo che trovano: si stanno sperimentando nuove strade, questo è vero, ma per il momento non c'è ancora nulla di concreto e smartphone, tablet e portenti di qualsiasi tipo vengono messi KO da una durata insignificante.

Samsung Galaxy S4 punta su Qi, ma il futuro è in WiPower


Il nuovo Samsung Galaxy S4

, come senz'altro saprete, potrà essere ricaricato senza fili, grazie allo standard Qi, e cioè una tecnologia che, integrata nella scocca, potrà dare energia alla batteria attraverso un'apposita piattaforma (ingombrante fino a un certo punto e comunque sempre meglio che niente...).

Ricarica tramite risonanza magnetica


Il futuro delle ricariche wireless, però, muoverebbe non verso questa direzione ma verso WiPower, una tecnologia sviluppata da Qualcomm che permette la ricarica tramite risonanza magnetica; ottiene un punto in più rispetto allo standard Qi, proprio perché consente di ricaricare nello stesso momento più dispositivi, che si tratti di smartphone o tablet non importa affatto.

Ma solo Samsung?


"Le situazioni di utilizzo - si legge in un comunicato firmato Samsung - sono molto più ampie ed offrono una maggiore libertà. Per questo motivo abbiamo deciso di investire così tanto nello sviluppo di WiPower. La  tecnologia permetterà ad un pubblico più vasto di risolvere i problemi di ricarica dei device elettronici".


Per ora, l'idea sembra essere solo di Samsung, ma molte altre compagnie potrebbero comportarsi - lo speriamo almeno - allo stesso modo.


Via | Sammyhub

  • shares
  • Mail