L'occhio bionico: primi passi verso la cura per la cecità

bionico
L'occhio bionico potrebbe diventare realtà, alcuni ricercatori londinesi stanno portando avanti il primo trattamento del genere su due pazienti sofferenti di retinite pigmentosa recoverati al Moorfields Eye Hospital di Londra, i quali hanno ricevuto l'impianto contenente una placca metallica dotata di elettrodi nella parte posteriore dell'occhio.

Grazie all'ausilio di una piccola videocamera montata su un paio di occhiali, le immagini possono poi essere inviate in modalità wireless agli elettrodi, collegati al nervo ottico e quindi al cervello, con questo metodo i due pazienti sono ora in grado di vedere in bianco e nero, distinguere oggetti e camminare senza bisogno di aiuto.

L'apparecchio, chiamato Second Sight Argus II, è la seconda generazione di un prodotto già utilizzato nel 2002 in via sperimentale su una paziente statunitense, a differenza del precedente modello, l'Argus II integra ben 44 elettrodi in più.

[via BBC]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: