Nuovo traguardo nella trasmissione dati, raggiunto un terabit di velocità. La tecnologia è italiana.

Recentemente è stato raggiunto un nuovo traguardo nel mondo della comunicazione telematica e questo conseguimento è stato mostrato in una prova sul campo.
Si parla di un nuovo record di velocità nella trasmissione di dati attraverso un impianto in fibra ottica, ottenuto attraverso un nuovo sistema di tecnologie che è stato esposto durante la “Optical Fiber Communication Conference and Exposition” di Los Angeles .

La creazione di questa nuova tecnologia la si deve ad un team italiano composto da ricercatori appartenenti al Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni, o CNIT, l’Istituto di Tecnologia della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione, o TECIP, di Pisa ed Ericsson.

Raddoppiato il record: 1 Terabit di velocità


Quando si parla di velocità di connessione e trasmissione dati, 1 Terabit è un ordine di misura che ci piace decisamente leggere.
Il record precedente era stato ottenuto sempre attraverso tecnologie sviluppate e prodotte a Pisa e risultava positivo il test operato in Spagna su una linea di 300 Km con una velocità finale di trasmissione di 448 Gbit/s.

Ora questo record è stato superato e doppiato. Il team, guidato dal ricercatore TECIP, Alessandro Potì, dopo un mese passato in Australia, ha portato a casa un dato stupefacente: 1 Terabit di velocità di trasmissione raggiunto nel test effettuato attraverso un collegamento ottico di 995Km tra Sidney e Melbourn.

Il doppio del doppio


Secondo i ricercatori questo genere di velocità potrà essere portato ad un reale utilizzo entro quattro anni poiché si basa su una tecnologia che non richiede la modifica delle reti in fibra ottica attualmente esistenti.

"La sperimentazione ha mostrato che l’impianto in fibra ottica esistente può supportare canali Terabit per secondo contemporaneamente ai canali a 40Gbps e a 100Gbps sulla stessa fibra, consentendoci quindi di incrementare la capacità quando necessario." Così dice Alessandro Pane, Head di Ericsson R&D Optical Transmissions

Nel frattempo il team punta a raddoppiare ulteriormente la velocità di trasmissione entro la fine di quest’anno, lavorando allo sviluppo della loro tecnologia.

Via | cnit.it

  • shares
  • Mail