Project Snooker per giocare al biliardo con una proiezione delle traiettorie

Project Snooker è un sistema che mette anche gli incapaci in condizione di giocare al biliardo, per apprendere meglio e più velocemente l’arte di questo prezioso sport. La logica che presiede il sistema è quella di regalare un senso di visualizzazione spaziale a chi non ne dispone naturalmente o che deve ancora apprendere i segreti del mestiere.

Il tutto è basato sulla proiezione delle traiettorie sull’area di gioco. Un videoproiettore sospeso al soffitto e puntato sul panno dell’area operativa disegna le traiettorie, lavorando in sinergia con delle fotocamere in grado di circoscrivere il campo d'azione e la posizione del pallino e delle biglie, ma anche l’angolo di tiro del giocatore.

Il software provvede quindi a centralizzare i dati, offrendo al protagonista del tiro il percorso della palla in base alla direzione della stecca. Tutto è disponibile in tempo reale.

Sistema comodo per imparare

Il sistema è particolarmente utile per i principianti che desiderano imparare in fretta i segreti del biliardo, ma anche i più bravi possono trarne giovamento, anche se viene pregiudicata la magia di un gioco dai ricchi contenuti, dove l'estro e la sapienza svolgono un ruolo importante.

Resta spazio per l'abilità

Per fortuna altri aspetti di estrema importanza che entrano in ballo nella disciplina non sono gestiti dal software, come l'angolo di attacco sulla palla, la velocità, la potenza, gli effetti. Così si preservano le differenze fra i diversi giocatori, attibuendo il primato a chi sa gestire meglio la complessità delle variabili. Sarebbe davvero triste se la tecnologia rimpiazzasse anche queste forme di abilità, che fanno la differenza e generano il piacere di una sana e gustosa competizione.

Via | Generation-nt.com

  • shares
  • Mail