Mappe touchscreen nella metropolitana di New York per seguire i percorsi e gli orari dei treni


Ormai di vedere certe cose non ci si stupisce quasi più. Tra realtà aumentata, sistemi di assistenza alla navigazione, mappe interattive ed informazioni in real-time ad una buona parte del mondo reale è sovrapposta una dettagliata versione digitale dello stesso.

Alle persone con il capo chino sul proprio smartphone o tablet di ordinanza, Google vuole sostituire volti felici con indosso un paio di occhiali capaci di eseguire i compiti adesso delegati ai suddetti dispositivi, mentre a New York le vecchie mappe affisse ai chioschi stanno per andare in pensione.

Al loro posto cospicui schermi su cui disegnare il proprio tragitto.

Benvenuto touchscreen


L’idea di un gigantesco touchscreen probabilmente non è la cosa più esaltante che esista se si pensa al mondo della tecnologia com’è adesso. Messo però nel contesto della tipica stazione metropolitana a fare le veci di una cartina e dotato di una serie aggiunta di funzionalità e servizi forse è in grado di evocare un’immagine affascinante che corrisponde all’idea di come dovrebbe essere il “futuro” che capita spesso di figurarsi.

L’MTA (Metropolitan Transportation Autorithy) ne installerà 90 attraverso le stazioni della linea sotterranea di New York. La compagnia Control Group è responsabile del design e della posa di questi pannelli touch da 47 pollici che mostreranno i vari collegamenti con le linee ed attraverso i quali sarà possibile tracciare il proprio percorso e ricevere informazioni come ritardi, cambi e tempi di percorrenza.

Wi-Fi, telecamera, microfono e app

Le possibilità offerte da questi chioschi vanno oltre il semplice sfoggio di mappe. Ognuno di questi terminali sarà dotato di telecamere e sarà in grado di stabilire una comunicazione, in situazioni di emergenza, attraverso l’uso del microfono installato.
Inoltre sarà attiva una rete Wi-Fi alla quale collegarsi col proprio dispositivo e grazie alla quale sarà possibile accedere a contenuti aggiuntivi. Control Group ha già in mente l’implementazione di esperienze promozionali e l’utilizzo di app di terze parti sanzionate da MTA.

“Non possiamo fornire internet a tutti, ma possiamo fornire interattività sulle banchine.” Dice uno dei partner della compagnia.

L’avvio della sperimentazione è previsto entro la fine di quest’anno.

Via | fastcodesign.com

  • shares
  • Mail