Google Keep, le note di Big G per Android

Google Keep

 

Grandi manovre in atto da parte di Google che si prepara al meglio per Maggio cercando un’offensiva hardware e software senza precedenti. Se per quanto concerne l’hardware qualcosina è trapelata, ma sono per lo più rumor, il software è oggetto di molta attenzione, e non potrebbe essere diversamente, a Mountain View.

Tutto nuovo il software in casa Google


Abbiamo detto della messaggistica che si vuole unificare (finalmente) in Babble, abbiamo visto il nuovo Google Play 4.0, per il momento dedicato agli sviluppatori ma non escludiamo possa arrivare presto un Google Play 4.0 .apk da poter installare nei terminali di tutti, giusto per testarlo un po’.

Keep...in mind


Non basta. Ieri l’ufficializzazione di Google Keep, un nuovo servizio legato a Google Drive attraverso cui vengono salvati contenuti, per prendere appunti, note e promemoria dal web e dai dispositivi Android. Versioni per le altre piattaforme non sono ancora state pubblicate ma senza dubbio sono in previsione da parte di Google.

Evenote nel mirino


Al momento lo strumento è molto essenziale, acerbo oseremmo dire: il punto di riferimento assoluto resta Evernote ma non è detto che a breve anche Keep non possa crescere e veder aggiunte funzionalità aggiornamento dopo aggiornamento.

È possibile inserire il titolo, creare la nota, assegnarle un colore per distinguerla più facilmente dalle altre oppure inserire un’immagine al suo interno. Dal cellulare, o tablet, si possono anche dettare e, con Android 4.2 o superiori, mettere le note anche nel blocco schermo come widget.

Tutto qui, almeno per ora. Vedremo quali saranno in futuro le feature che Big G vorrà implementare in Keep e se estendere il servizio anche alle altre piattaforme.

Via | Google Play

  • shares
  • Mail