Amazon prepara un Kindle Fire HD da 99$? Prime voci su un nuovo tablet economico con SoC TI

Kindle Fire HD 7"La guerra nel low-end dei tablet di qualità è partita da Amazon col primo Kindle Fire da 199$, seguita da una seconda ondata di dispositivi più frazionati con prezzi a partire da 159$, passando per i 199$ del Fire HD e dei 269$ del Fire HD 8,9" (tutti prezzi equivalenti anche nella nostra moneta). Per TechCrunch però la casa di Bezos può fare di più, tanto da poter portare un tablet HD e SoC Texas Instruments sul mercato con un prezzo di soli 99$. Continua dopo la pausa.

Vendita in perdita?


Il primo Kindle Fire era così economico che per mesi si è parlato che Amazon vendesse i suoi tablet in perdita. Voci smentite in seguito, con una conferma diretta da Bezos che i Fire erano semplicemente venduti al loro prezzo di costo di produzione.

Il costo dei componenti è sceso, ma nonostante questo per scendere dai 159$ (o Euro) attuali del Fire ai 99$ profetizzati da TechCrunch, riuscendo oltretutto ad aggiornare lo schermo alla risoluzione HD di 1280x800 pixel non è cosa da poco.

Rumor o previsione di mercato?


Gli unici dettagli forniti su questa "voce di corridoio" indicano che il tablet sarebbe già entrato in produzione, con schermo HD, un non meglio specificato SoC di TI e una data di lancio compresa nell'anno corrente, presumibilmente verso novembre come le uscite precedenti.

E' possibile un calo di prezzo così drastico mantenendo caratteristiche e qualità costruttive sugli standard attuali? Difficile dirlo, ma una cosa è certa, Amazon ha sempre fatto leva sui suoi enormi volumi di vendite, che gli consentono di operare su piccoli margini di guadagno su ogni singolo prodotto venduto (per non parlare dell'ecosistema di apps, media e prodotti fisici accessibili tramite tutti i Kindle).

L'ultima considerazione di TechCrunch riguarda la possibilità di un accordo con Texas Instruments -- prossima all'uscita dal mercato, o almeno così si dice -- da cui Amazon potrebbe acquistare un grande stock di processori a costi molto bassi. Per capire se lo scenario si materializzerà bisognerà aspettare gli ultimi mesi dell'anno, o chissà, magari anche nuovi rumor che rafforzino l'ipotesi.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail