Cuffie Mico per scegliere la musica su misura in base allo stato d'animo

Mico è il nome di una cuffia davvero strana, che promette di "leggere" il "pensiero", per consegnare una musica personalizzata in base agli stati d’animo di chi la indossa. Sappiamo quanto la ricerca punti ad ottenere dei risultati sempre più importanti nella gestione dei dispositivi su base neurologica, ma il cammino per raggiungere un livello soddisfacente di interpretazione del nostro cervello è ancora lungo.

Personalmente, ma è solo una mia opinione da profano, il nostro computer naturale è talmente sofisticato che mai nessuno riuscirà a comprenderlo nelle sue dinamiche e a coglierne dall’esterno le sfumature e le inclinazioni, ma i tentativi proseguono e vanno avanti. Evidentemente alcuni ricercatori la pensano in modo diverso da me, ma io resto scettico.

Le cuffie di cui stiamo parlando, sviluppate da Neurowear, costituiscono un altro tassello di questa affannosa ricerca. Guardandole si potrebbe pensare a dei comuni auricolari, magari goffi ed arcaici dal punto di vista estetico. In realtà dispongono di un modulo che permette a chi le indossa di interagire direttamente con il suo cervello, la sua mente, i suoi pensieri. Bah, sarà pure così, ma io sono come San Tommaso, quindi se non provo non credo.

Secondo gli autori, in base alle onde celebrali è in grado, attraverso un iPhone o uno smartphone Android, di far ascoltare via Bluetooth, dei brani congrui allo stato d’animo del momento, interpretato dal modulo. Perché tutto posso attivarsi nel modo giusto è necessario fissare in prima istanza fino a 100 brani, segnando i titoli secondo un particolare stato d’animo. Così il sistema ha un database di partenza da cui partire per distribuire le canzoni secondo le emozioni dell’utente.

Al momento le prove fatte da alcuni addetti ai lavori non sono state molto soddisfacenti, ma Neurowear promette un funzionamento efficace per la versione definitiva, alla quale si lavora in vista della commercializzazione. Spero per loro che riescano nell’impresa, ma temo che quando si sarà felici si corra il rischio di ascoltare della musica malinconica. Vedremo.

Via | Generation-nt.com

  • shares
  • Mail