XDR-S40DBP di Sony, esce la radio digitale sempre cristallina

Sebbene la radio sia uno strumento che oggi come oggi potrebbe essere giudicato arcaico e la maggior parte di noi si metta ad ascoltarla unicamente in macchina, mi riesce francamente impossibile pensare di fare colazione senza il rassicurante brusio del suo notiziario.

Sony non ha rinunciato al mercato dei lettori MP3, quindi non vedo perché dovrebbe dire a questo settore storico. Così nascono apparecchi fondamentalmente “perfetti” come la Sony XDR-S40DBP.

Non si tratta certo di un apparecchio noioso o peggio ancora serioso, come quella che il nonno si portava appiccicata all’orecchio per sentire la partatita quando la domenica portava nonna a fare la sua passeggiata.

Tuttavia gli sarebbe piaciuta parecchio: leggera, portabilissima, assicura un sonoro di qualità cristallina e non risulta ostica per l’utente. Con i suoi tasti si possono programmare e cercare le stazioni (fino a 10) senza diventare matti ad aggiustare la terribile rotellina. Il nome della stazione è segnalato come nelle autoradio - Lo schermo LCD è molto chiaro.

Sempre per la felicità del suddetto nonno, va detto che oggi la radio è completa del jack per le cuffie - Non che non ce l’aspettassimo, ma non si pretende davvero che ve la schiacciate sull’orecchio per avere un po’ di privacy come accadeva negli anni settanta.

La radio è a batterie e una coppia di pile alcaline durano per circa 13 ore di riproduzione ininterrotta. Non manca la presa per la corrente, comunque, per attaccarla in cucina o dovunque preferiate ascoltare la radio mentre lavorate.

I colori disponibili sono nero, bianco e rosso.

Via | Cartella Stampa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: