Google Doodle per Douglas Adams, è l'anniversario della nascita

Douglas “DNA” Adams è uno scrittore di fantascienza nato in Gran Bretagna nel 1952 e scomparso nel 2001 negli Stati Uniti.

The Hitch-Hiker’s Guide to the Galaxy, la Guida Intergalattica per Autostoppisti, è sicuramente la sua opera più importante, quella che ha strutturato un intero genere di fantascienza con il suo stile umoristico e pungente.

Quella sopraccitata non è l’unica produzione del noto scrittore umiristico, piuttosto eclettico nella scelta dei propri interessi e nei mezzi di trasmissione delle proprie produzioni. Adams è responsabile della creazione di alcuni sketch per il gruppo comico dei Monty Python nonché di alcune puntate della famosa serie televisiva Doctor Who.

Nel Doodle, poi, troviamo una tazza che fa riferimento ad un altro dei suoi romanzi, La lunga oscura pausa caffè dell'anima, parte di una trilogia mai conclusa il cui protagonista è il detective privato olistico Dirk Gently.

Attorno a questo vediamo messi insieme alcuni degli elementi emblematici della Guida Intergalattica, la celebre “trilogia in cinque parti”, come ad esempio l’androide depresso Marvin e l’asciugamano di cui non bisogna mai fare a meno.

Guida Intergalattica per Autostoppisti è nata come serie radiofonica alla fine degli anni ’70, trasformandosi poi in un libro e quindi in una serie di libri. Douglas Adams, amante della tecnologia, degli studi naturalistici e fermamente convinto del proprio ateismo, ha creato un capolavoro che, circondato da una cornice di ben studiato e sottile umorismo, si addentra in temi piuttosto articolati.

Seguendo le pagine si passa attraverso riflessioni sugli ideali, sulla meraviglia generata dalla varietà e dalle possibilità offerte dalla natura e dagli eventi, fino ad arrivare a domande sulle motivazioni e sulla natura dell’uomo o sul concetto di infinito.

La risposta a queste, naturalmente, è quarantadue.

  • shares
  • Mail