Seagate porta la tecnologia ibrida sugli HDD desktop, fino a 2TB di storage e 8GB di cache

Seagate SSHDFino ad oggi la linea di hard disk ibridi sul mercato era limitata al mondo laptop, dove la memoria a stato solido a bordo del drive aiutava sia a mantenere giù i consumi che ad aumentare le prestazioni. Una tecnologia che ora arriva anche nei computer desktop grazie a Seagate, che insieme al refresh dei suoi SSHD per notebook introduce anche il primo drive ibrido nel formato da 3,5 pollici. Continua dopo la pausa.

La nuova linea di drive ibridi per desktop comprende modelli che affiancano fino a 2TB di spazio d'archiviazione a 8GB di memoria NAND a stato solido. La memoria SSD funge da cache, andando a immagazzinare i dati più richiesti dal sistema e selezionati dagli algoritmi della tecnologia Seagate Adaptive Memory.

A differenza di altre tecnologie ibride non richiede driver da istallare, quindi funzionerà indistintamente su Windows come su Mac, Linux o altri OS esotici. Il target? Per Seagate è universale, sia che si parli di editing video o musicale, gaming o banali applicazioni desktop, con aumenti di prestazioni "fino a 4 volte superiori quelli di un normale HDD" (nei casi più ottimistici, aggiungiamo noi).

Insieme alla nuova linea desktop arriva anche una nuova ondata di SSHD per laptop, che ora comprende un modello da 1TB ad altezza standard e una versione più piccola da 500GB super-slim per notebook sottili e Ultrabook. Seagate per ora non ha ancora reso noti i prezzi, ma per il modello desktop parla di prezzi solo di poco superiori agli HDD tradizionali.

Via | Seagate

  • shares
  • Mail