Atooma, l’eccellenza italiana miglior App al MWC 2013

Atooma App

 

Si parla sempre più spesso di fuga all’estero di cervelli, di poche possibilità che ci sarebbero in Italia specialmente nel settore tecnologico. Se Steve Jobs fosse nato in Italia avrebbe avuto le stesse possibilità, avrebbe fatto la stessa carriera?

Stando a quanto visto fare dai ragazzi della startup romana, che ha visto la luce nell’anno 2011, Atooma verrebbe da dire di sì dato che non ci sono scuse che tengano: non la crisi, non l’Italia, non la lontananza dalla celebre Silicon Valley.

Tutto questo non ha impedito ai ragazzi italiani di proporre la miglior applicazione del mondo, almeno a quanto statuito al Mobile World Congress 2013 di Barcellona. Nel corso della kermesse spagnola il Mobile Premiere Awards 2013 ha incoronato Atooma come migliore app del’anno. Ma che cos’è esattamente Atooma, il cui payoff è "A touch of magic", un tocco di magia?

Si tratta, in breve, di un’applicazione disponibile per Android, non è escluso possa arrivare anche per iOS, con cui è possibile personalizzare il proprio dispositivo. In pratica al verificarsi di determinate condizioni prestabilite, allora il device compie delle azioni. Oltre a far questo, alta è l’interazione con altre applicazioni ben più famose come possono essere facebook, Twitter o Dropbox. Per il futuro i ragazzi italiani sperano di far interagire la loro app nche con strumenti elettronici altri come smart Tv e molto altro.

Per ora siamo ancora in fase di beta ma evidentemente le sue potenzialità sono tali a farla assurgere a rango di realtà affermata nel campo dei "piccoli programmi" per dispositivi mobili. Per povarla, ovviamente è gratuita, è sufficiente scaricarla da Google Play.

  • shares
  • Mail