HP punta sui tablet professionali per il futuro

Tablet HP

La presentazione di HP Slate 7 al Mobile World Congress 2013 indica perfettamente la strada che l'azienda intende seguire nei prossimi anni: HP non vuole abbandonare i tablet, ma punterà soltanto su proposte di fascia professionale, mettendo da parte, di conseguenza, tutti i prodotti dedicati ai consumatori casual; una situazione, questa, completamente diversa da quella che si era profilata qualche anno fa. Procediamo con ordine.Un anno e mezzo fa, il vecchio CEO della compagnia, Leo Apotheker, aveva spiegato che la linea da adottare sarebbe stata quella di evitare tanto smartphone quanto tablet, quindi dispositivi mobili, nonostante avesse acquisito Palm (esperta, come sapete, proprio in questi settori).

In occasione della conferenza Morgan Stanley Technology, Media & Telecom, Meg Whitman, attuale CEO dell’azienda, ha però messo in evidenza che la strategia è decisamente cambiata: i tablet devono essere per forza considerati in un mercato come questo, caratterizzato da una richiesta sempre maggiore di dispositivi del genere, più maneggevoli e, in alcuni casi, maggiormente economici rispetto alle offerte di tutto il mercato.

L’approccio dell’azienda alle tavolette, però, è completamente diverso, in quanto basato sull’innovazione e il dettaglio: gran parte dei prodotti HP, in effetti, non è di certo simile a quelli in commercio al giorno d’oggi; la compagnia è arrivata un po’ tardi nel mercato – è indiscutibile – ma approcciare agli utenti professionali con prodotti appositamente realizzati per loro sarà sicuramente un fattore di vantaggio, rispetto alle altre aziende.

Vedremo cosa farà in questo lungo 2013… Voi, cosa vi aspettate?

  • shares
  • Mail