LG compra webOS, lo metterà nelle smart TV

Confermando le voci di qualche tempo fa, oggi sono state pubblicate voci sul possibile acquisto da parte di LG di tutti i diritti di webOS, ma non per metterlo sui suoi smartphone - almeno così sembrerebbe - bensì per aggiungerlo alle sue smart TV. Il sistema operativo fino ad oggi era in mano ad HP.

La mossa sembra colpire direttamente Google, il cui Google TV onestamente non ha mai fatto una bella figura e cosa ancora peggiore non ha aiutato le vendite di questa nuova categoria che solo adesso inizia ad essere capita dagli utenti.

La notizia è uscita su CNET, che per qualche ragione ha ritirato l'annuncio. Questa azione rivelerebbe un accordo finanziario di una cera entità. HP al momento è presa nel mezzo di un processo complicato: lo studio di una nuova strategia per riconquistare un mercato che si allontana sempre di più dai PC a favore del tablet. Di webOS sembra essersi completamente liberata.

Con l'acquisto sarebbero andati via personale, brevetti, source code e tutto il resto, che verrebbero spostati a breve in quello che diventerà il quartier generale di LG, divisione Silicon Valley.

A questo punto va ricordato che LG ha anche fondato un consorzio con Toshiba e Panasonic per unificare il software delle smart TV. Cosa può voler dire l’acquisto di webOS? Difficile divinare quali siano le intenzioni della corporation coreana a questo punto, e scopriremo solo in futuro se questi sono i prodromi di una migrazione di tutte e tre le corporation verso un nuovo OS televisivo oppure no.

Dal canto suo LG non ha alcuna intenzione di abbandonare Android per quello che riguarda i suoi cellulari, che hanno un certo successo in tutto il mondo seppur non comparabile con l’immenso rivale domestico Samsung, che dal canto suo ha una propria linea di smart TV.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: