Apple TV, 2 milioni venduti nell'ultimo trimestre 2012, jailbreak imminente

Uno dei dati più "strani" del rapporto di Tim Cook sullo stato di salute di Apple riguarda proprio Apple TV, che a quanto pare è il secondo record della stagione per Cupertino: ne sono stati venduti 2 milioni nell’ultimo trimestre 2012

Abbiamo cercato di riassumere tempo fa le caratteristiche e le feature salienti di questo apparecchio, che per quanto sia considerato di nicchia sa rendersi molto utile a chi ha voglia di spendere un quantitativo di danaro tutto sommato modesto e comprarlo.

2 milioni di unità vendute significano una crescita del 60% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, per quello che dovrebbe essere poco più che un divertissement per Apple, che tuttavia ha fatto bene a mantenere un piede nella porta dell’intrattenimento e dei contenuti televisivi: le TV diventano un’area molto interessante per una corporation costretta a lottare contro mercati che domina, ma che sono davvero saturi.

Tim Cook non ha voluto comunicare nessun piano particolare da parte dell’azienda per sfruttare un successo che l’azienda non si è sforzata molto di ottenere. Il prodotto non è più di nicchia, insomma, e merita un’attenzione maggiore. Chissà se il futuro ci riserva una vera e propria “televisione Apple”?

L’ultimo Apple TV è la terza generazione di questo device, una compatta scatoletta dal design molto semplice. Fino ad ora non c’è stata traccia di un jailbreak, ovverosia di un hack che consente di far girare programmi di terze parti sull’apparecchio che in tutto e per tutto è un piccolo computer. Alcuni blog specializzati hanno iniziato a parlare di una svolta nello sviluppo di questo metodo per aggirare le protezioni di Apple, ed a quanto pare il team ATV3 sembra esserci finalmente riuscito, dichiarando di poter fornire il jailbreak dell'Apple TV 3 a partire dal primo di febbraio.

Con il jailbreak sarà possibile far girare ogni tipo di file e contenuto, anche in streaming. Ovviamente Apple dal canto suo non è esattamente estasiata all’idea.

Via | CNet | Techie Insider

  • shares
  • Mail