Le memoria NAND di Samsung aumenteranno del 20%

memorie nandIn tempi non sospetti vi avevo scritto un articolo che, oltre a valutare il reale marketshare delle aziende in fatto di memorie NAND, anticipava che i prezzi non sarebbero più scesi per i prossimi trimestri, a causa di una flessione importante a livello iniziale di vendita (la teoria del "diventiamo competitivi"), salvo poi ritrovarsi senza una copertura sufficiente delle risorse spese in ricerca e produzione.

Per quanto in un articolo apparso su digitimes, la stessa DRAMeXchange affermi il contrario, attraverso tabelle e comparazioni che mostrano una flessione dei prezzi anche del 7% nelle ultime settimane, Samsung ha reso noto di voler aumentare il prezzo dei chip NAND del 20%. Nella realtà dei fatti pare che dietro questa mossa ci sia una incapacità da parte dell'azienda di coprire le richieste ricevute, fermandosi al solo 85%. C'è chi ha ipotizzato che questa improvvisa mancanza di risorse sia stata causata da un'ingente richiesta di Apple (di cui Samsung è fornitrice) per la produzione di nuovi iPod Nano da 16GB e l'ampliamento della gamma di quelli attualmente non venduti oltre le barriere americane, ma -chiaramente- non è da escludere una questione meramente tecnica.

Fatto sta che l'aumento di un quinto di questi supporti potrebbe rendere più costosi diversi prodotti finali, quindi non ci resta che sperare che le tabelle di DRAMeXchange siano effettivamente la riproduzione del mercato attuale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: