L'iPhone visto da chi lo ha acquistato



Vi propongo una breve intervista ad Alessandro De Luca, proprietario di ApplePeelz Italia, uno dei primi ad acquistare l'iPhone in Italia.

Non perdetevela!

Come sei approdato ai sistemi apple?
È stato un lunghissimo corteggiamento.
Mi spiego meglio: mi interesso (ed appassiono) di tecnologia da più di 16 anni - senza contare i primi approcci con il commodore 16 e 64 e l'Amiga - da quando acquistai il primo 486 dx e quasi contemporaneamente iniziai ad ammirare i prodotti Apple, senza potermeli permettere.
Infatti all'epoca i prezzi dei prodotti di Cupertino erano decisamente superiori a quelli del clone-PC e difficilmente sarei riuscito a giustificare un tale esborso ai miei genitori, senza contare che all'epoca i pochi che maneggiavano i computer avevano solo PC e quindi sarei rimasto tagliato fuori da una certa evoluzione del mondo informatico.
Con gli anni ho seguito l'evoluzione dei PC e le varie versioni di Windows facendo lo smanettone, smontando e rimontando computer per amici e conoscenti, e realizzando upgrade talmente frequenti che negli ultimi anni non richiudevo neppure più i case.
Un anno e mezzo orsono, mi trovai nella necessità di cambiare il portatile Acer e decisi di fare lo switcher, potevo permettermi di investire i soldi necessari all'acquisto di un MacBook e così mi inoltrai nel mondo Apple, non più spettatore ma finalmente come operatore.
Dopo anni di windows ci ho messo pochissimo a diventare un fervente del "verbo di Cupertino", solo dopo una settimana non ho quasi più aperto bootcamp e windowsXP , se non per utilizzare Explorer, visto che il programma che utilizzo per lavoro non gira su OsX.
L'amore ha anche prodotto alcuni frutti, al Macbook è seguito il MiniMac, poi un MacPro e quindi un powerbook 12", per non parlare dell'Airport Express ed Airport Extreme e l'AppleTV.

Di cosa ti occupi?
Nonostante il mio primo lavoro fosse tutt'altro ho deciso di far fruttare in qualche modo tanti anni di passione e così ho deciso di tentare un'avventura in parte commerciale, in parte esplorativa: ho deciso di diventare un importatore e distributore di prodotti che in Italia non si trovano perché di nicchia.
Dopo aver strappato il contratto con la Applepeelz per le pellicole protettive per i portatili, mi son dato ai viaggi esplorativi ed in pochissimo tempo ho inanellato una serie di tappe di tutto rispetto: dallo Smau all'Expo di Londra fino al MacWorld Expo di San Francisco dove ho avuto anche l'opportunità di seguire dal vivo il Keynote di Steve Jobs.
E così sono nate le collaborazioni con la TECH21, la Newer Technology e la Rain Design Inc.

Perché hai pensato di acquistare un iphone?
Come dicevo l'ho visto presentare e mi ha conquistato, ma era bloccato dal fatto di non poterlo utilizzare in Italia.
Quando poi sono riusciti a sbloccarlo, anche se in parte, ho rotto gli indugi e l'ho comprato, sia per la curiosità di vedere come funziona, sia per fornire un servizio ai tanti appassionati che in Italia non hanno la possibilità, o la pazzia, di acquistare un device il cui utilizzo è molto limitato, ma che sono interessati a vederlo e toccarlo.

Come hai fatto ad averne uno?
Ho da tempo realizzato una collaborazione con un UPS Store negli Stati Uniti, ho quindi acquistato il prodotto, me lo son fatto spedire presso il negozio e i miei "amici" indiani me lo hanno spedito a Torino.

Quanto è costata l'operazione?
In totale tra acquisto, VAT, spedizione, IVA, dogana, e spese varie poco più di 500 euro.

È possibile venirlo a provare?
Ci mancherebbe altro, l'ho preso anche per farlo vedere e conoscere, la porta è aperta ed il device disponibile.

Dove hai il negozio-magazzino?
Sono a Torino, in Via Tofane, vicino al Carrefour di corso Monte Cucco.

E se qualcuno fosse interessato all'acquisto?
Potrei interessami per farglielo avere, senza problemi.

Qual è stata la tua prima impressione quando hai aperto la scatola?
Ero emozionato, ho seguito il tracking della spedizione con apprensione e trepidazione, e quando l'ho avuto tra le mani non credevo quasi ai miei sensi.
La scatola è molto curata ed il telefono è bellissimo anche da spento, ma accenderlo e vedere la brillantezza dello schermo è come entrare in una macchina del tempo e ritrovarsi qualche anno più avanti: il mio nokia mi sembra vecchio e brutto, le vetrine dei negozi di cellulari come le teche di qualche antiquario.

È possibile usarlo in italia?
Al momento le funzioni di telefonia, sms e YouTube sono ancora bloccate, ma come ho letto da qualche parte la domanda non è SE riusciranno a sbloccarlo completamente, ma QUANDO.
Tuttavia non consiglio di acquistarlo, eliminata la curiosità di averlo tra le mani, dopo averci giocato, qui da me o altrove, sebbene il desiderio di possederlo possa essere enorme, si può attendere il prodotto europeo pienamente funzionante.

Cosa ne pensi delle tanto discusse quanto innovative feature come scrittura, navigazione e zoom?
La scrittura mi ha dato qualche problema per la vicinanza di alcune lettere - specie tra la o e la p - ma si impara in fretta ad usarla, anche se la velocità di digitazione non sarà mai uguale al T9 o alla vecchia modalità di scrittura degli SMS, visto che la risposta dei tasti è leggermente rallentata (dovuta probabilmente all'effetto ingrandimento della lettera digitata) e comunque si deve sempre controllare di aver digitato la lettera giusta.
Per il resto è davvero formidabile, veloce intuitivo e preciso.

La cosa che più ti ha positivamente colpito? E quella invece che proprio non sopporti?
L'effetto ZOOM sia sulle foto, sia sulle pagine web in safari e Mail sono eccezionali, non so ancora cosa non sopporto...

Infine, cosa puoi dire della resistenza agli urti?
Sinceramente non desidero verificarne la resistenza agli urti tanto presto :-)

Vi invito a continuare a seguirci perché domani ci saranno delle belle news...

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: