State per regalare una Wii U? Meglio aggiornarla prima di impacchettarla

Nintendo tweetSe avete in programma di mettere una Wii U sotto l'albero, non è una cattiva idea quella di spacchettare la console, connetterla ad internet ed effettuare il primissimo (e corposo) aggiornamento di sistema. Il consiglio arriva niente di meno che da Nintendo America, pubblicato sotto forma di tweet proprio poche ore fa dal suo account ufficiale:

"State per regalare una #WiiU? Consiglio da esperti: fate un aggiornamento prima di incartarla così sarà pronta all'uso nel momento che verrà aperta".

Continua dopo la pausa.

E bisogna dire che Nintendo non ha tutti i torti, sopratutto se chi riceve la console è un particolarmente giovane, inesperto e... impaziente. L'update di sistema misura infatti 1GB, e potrebbe richiedere un'ora o più per essere scaricato ed eseguito, con l'aggravante che trattandosi di un aggiornamento critico, c'è sempre il rischio che qualcosa vada storto e trasformi la console in un simpatico soprammobile privo di vita.

"Personalmente, penso che i giocatori debbano essere in grado di utilizzare la macchina da gioco appena tolta dalla scatola", diceva il presidente Satoru Iwata a fine novembre a IGN scusandosi proprio del famoso aggiornamento di rete, e il consiglio di Nintendo America ci fa capire quanto l'azienda ci tenga a trasformare il primo approccio con la console in un'esperienza fluida e senza intoppi. Ma per ora, almeno con questo primo batch di console, l'unica via è quella di un aggiornamento preventivo.

Wii U è arrivata in Italia il 30 novembre, con prezzi a partire da 299€ per la versione basica da 8GB, oppure 349€ per il Premium Pack da 32GB, più raccomandata per il maggiore spazio libero a disposizione che nella versione da 8GB risulta fin troppo risicato. Per tutte le informazioni sul lancio, le caratteristiche e una galleria gigante vi rimandiamo invece a questo nostro post.

Via | Nintendo America (Twitter) | IGN

  • shares
  • Mail