Google Doodle per la fine del calendario Maya

Non ci posso credere! Anche Google cede al fascino dei Maya con un Doodle dedicato al famosissimo calendario, quello che finisce oggi con gran timori di complottisti e superstiziosi.

Posso assicurarvi che ci sono molte buone ragioni per non dare bada a queste profezie (non ultima la tendenza che hanno sempre avuto di rivelarsi completamente fasulle), ma più dei Maya c’è da temere chi si fa prendere un po’ troppo la mano dalle paranoie, come sempre in questi casi.

Dubito fortemente che Google ritenga davvero che il mondo sia destinato a finire oggi, ma il Doodle che ci presenta nel cuore dell’ultima notte della storia è davvero decorativo.

Come scolpito nella scura pietro mesoamericana, è decorato dei tipici glifi di questa antica cultura, scomparsa tanto tempo fa dopo un collasso completo. I glifi, posti uno accanto all’altro, vanno a formare la parola Google.

Cliccando si viene portati non già ad una pagina di Wikipedia come è stato costume comune a molti Doodle prima di questo, bensì ad una pagina di news, possibilmente pronta a registrare i primi segni dell’apocalisse. Mentre sto scrivendo l’articolo la mezzanotte è passata da parecchio e devo essere sincero: nessuna notizia in merito, nessuno asteroide, neppure piccolo piccolo.

Il secondo link, comunque, non sono news, ma proprio la solita Wikipedia. Se sentite un po’ di nervosismo, vi consiglio di leggervi la pagina dedicata a questa fine del mondo prossima ventura e farvi due risate, e già che ci siete andare a fare un po’ di link surfing sulle altre pagine dedicate alla profezie millenariste. Anche meglio, leggete un po' della VERA storia del calendario Maya, molto più affascinante dei deliri di qualche buttacarte o sedicente profeta.

Buona lettura, ed in bocca al Maya.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: