Google non svilupperà apps per gli ambienti Windows 8, "c'è ancora poca utenza"

GoogleSe il market di Microsoft per i suoi nuovi sistemi di derivazione Windows 8 non include ancora nessuna delle tante apps firmate Google, non è perchè si tratta di ambienti ancora con poche settimane di vita, ma semplicemente perchè la casa di Mountainview non ha nessun interesse di espandere i suoi servizi -- che bene o male tutti usiamo -- a vantaggio di chi compra i device con un OS della concorrenza. Almeno per ora. Continua dopo la pausa.

Mettetevi l'anima in pace dunque, perchè Gmail, Reader, Google Drive, Maps, giusto per citarne alcuni dei più celebri (e almeno per me molto utili su Android), per ora non vedranno la luce ne sui vari smartphone Windows Phone 8 che sui vari tablet e laptop (o ibridi tra queste due forme) con Windows RT e Windows 8.

La cosa si farà sentire meno sui desktop (per quanto mi riguarda l'unica app Metro che uso è il Meteo), dove i servizi di Google sono raggiungibili in maniera anche più comoda dal loro equivalente via browser, ma è innegabile che smartphone e tablet ne soffriranno, e nemmeno poco.

La brutta notizia ce la da' Clay Bavor, product management director della sezione Google Apps che sul sito inglese V3 dichiara che Google "non ha alcuna intenzione di realizzare apps per Windows. Siamo sempre molto cauti quando investiamo e ci indirizziamo dove c'è utenza, che però non c'è su Windows Phone o Windows 8. Se questo cambierà, investiremo anche lì ovviamente."

Discorso completamente inverso per l'ambiente iOS, visto che proprio in queste ore il web riporta all'unisono e con una standing ovation il ritorno di Google Maps. Un ambiente dove gli utenti di sicuro non mancano, e che ormai è talmente consolidato che le apps di Google non influiranno sul successo della piattaforma.

Via | Gizmodo

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: