GoPro Hero 3 contro le action cam di Sony, Midland, Drift - testa a testa sulla qualità

Non c'è dubbio che ora come non mai le Hero 3 di GoPro sono le action cam per antonomasia, ma non è tutto hype. La terza generazione ha portato con se interessanti miglioramenti che hanno aiutato a riportare il marchio nato in California per i surfisti davanti ai suoi concorrenti, multinazionali comprese. Ma come si comporta sul campo? Continua dopo la pausa.

Hardware Upgrade (tramite la sua costola FotografiDigitali.it) è riuscito a mettere le mani oltre che sulla Hero 3 Silver Edition anche sull'interessantissima Sony HDR-AS15, la XTC300 dell'italiana Midland che conosciamo bene e la Drift Innovation HD170. Il risultato è uno scontro a quattro (che si può leggere nella sua interezza a questo indirizzo), che confluisce in un video split screen dove tutte le action cam sono installate su una moto stradale. I punti di aggancio variano, così come le vibrazioni a cui sono soggette, ma è comunque un buon modo per avere un'idea delle prestazioni di ogni singolo modello.

La Silver Edition di Hero 3 è l'offerta mid-level del nuovo catalogo di GoPro, che incorpora il vecchio sensore Hero 2 con il pacchetto di features della Black Edition, e cioè ingombri e pesi minori, firmware rivisto e WiFi integrato, per la verifica su dispositivi Android e iOS del puntamento della videocamera.

La Sony non sfigura affatto, anche in luce del suo prezzo reale di 240€, molto più appetitoso dei 300€ di listino teorici oppure dei 320-350€ necessari per la Hero 3 Silver. Più economici invece i modelli di Midland e Drift, 190€ e 230€.

Via | Hardware Upgrade

  • shares
  • Mail