Puzzlebox Orbit, mini-elicottero controllato dalle onde cerebrali su Kickstarter

Abbiamo parlato la scorsa settimana del progetto Muse e di come fosse aleatorio scommettere sullo sviluppo di questa tecnologia, sperando di avere dei risultati concreti in tempi utili e tralasciando il puro amore per la scienza e la tecnologia.

Guardando su Kickstarter, però, si nota che qualcuno ha già applicato il controllo tramite onde cerebrali ad un obiettivo concreto, preciso come un laser: controllare un elicottero giocattolo con la propria mente. Chi non vorrebbe un giocattolo come il Puzzlebox Orbit per Natale? Beh, c’è la possibilità di poterci mettere mano in tempo.

L’Orbit è sì un elicottero, ma adatto a volare negli interni - senza decapitare nessuno o andare in mille pezzi, perché il suo prototipo è compreso all’interno di una gabbia protettiva, eliche e tutto.

Per metterlo in produzione sarebbero serviti $10.000, un quantitativo di fondi minuscolo, ma come talvolta accade le offerte hanno superato le aspettative di un vasto margine: siamo a quota $46.000 al momento. Spero che gli sviluppatori, un gruppo conosciuto come Puzzlebox, siano in grado di venire incontro alla richiesta - ma il fatto che i pacchetti messi in offerta siano in quantitativi limitati lasciano intendere che almeno quei volumi siano stati presi in considerazione.

Nella maggior parte di questi pacchetti, l’Orbit viene completo del suo apparecchio di controllo, una fascetta EEG che legge le nostre attività cerebrali. Quando ci si concentra, si producono dei segnali specifici, che l’elicottero interpreta come direttive di volo. Al momento - come potevate supporre se avete letto il mio articolo sul Muse - il livello di dettaglio di questa scansione è rudimentale. L’Orbit può essere fatto decollare, e questo è quanto.

Concentrazione, lift off, rilassamento, atterraggio. Non un granché, certo, ma l’arte di leggere il cervello è difficile come quella di imparare a concentrarsi. Se non altro l’Orbit ci segnala con un metodo impossibile da fraintendere che stiamo facendo uno sforzo di concentrazione nel modo corretto.

Alla fine di novembre l’Orbit andrà in produzione. Ci saranno due modelli, uno capace di mandare informazioni a smartphone e tablet, l’altro con una base piramidale, con un micro-controller dedicato. La piramide è costellata di LED infrarossi e potrà essere usata per controllare altri apparecchi che usano questa tecnologia, tipo il televisore. Gli strumenti per continuare a sviluppare la tecnologia dell’Orbit saranno inoltre posti nelle mani di chi sarà così gentile da acquistare un kit - il software è open source, e gli smanettoni ci si potranno divertire a volontà.

Via | CNN | Kickstarter

  • shares
  • Mail