"The Witch", la Strega, torna a computare - È il calcolatore più vecchio del mondo

È proprio vero, un tempo si costruivano le cose con più robustezza. La congerie di valvole e relè conosciuta come The Witch è stato smontata e messa in un magazzino municipale negli anni novanta, dopo la chiusura del museo che la ospitava. Fortunatamente si tratta di un mastodonte quasi immortale, e tramite il lavoro del National Museum of Computing britannico è tornato a computare dati.

The Witch è il computer più vecchio del mondo ancora funzionante, se parliamo di calcolatori digitali. Pesa 2 tonnellate e mezzo, ed il suo nome sta per Wolverhampton Instrument for Teaching Computing from Harwell, visto che ha passato gran parte della sua vita operativa in un’università inglese.

Originariamente inteso per lavorare al programma nucleare britannico, questo mostro è stato anche troppo rapidamente sostituito con apparecchi un po’ più leggeri e decisamente più potenti, ed ha insegnato fino all’inizio degli anni settanta a lavorare con l’informatica. Dal 1973 al 1997 è rimasto in mostra nel museo di scienza e tecnologia di Birmingham.

Sarebbe sparito per sempre, forse addirittura buttato via, se non fosse stato per l’intervento di Kevin Murrell, un uomo del National Museum of Computing. Viste le foto e riconosciuti nel magazzino tutti i colli dei componenti di The Witch, è stata questione di pulire e controllare per tre lunghi anni che tutto fosse in ordine. Il mostro tecnologico era infatti quasi del tutto integro.

La BBC purtroppo non è troppo loquace sulle effettive capacità di questo super computer, progettato alla fine degli anni quaranta. Siamo perfettamente capaci di comprendere le ragioni della sicurezza nazionale, certo, ma sarebbe estremamente utile scoprire se su The Witch si può giocare a Crysis - o almeno a Zork.

Probabilmente no: la macchina impiega 10 minuti per una moltiplicazione, ma d’altro canto può lavorare indefessamente, anche per 80 ore alla settimana, dicono i registri storici.

Foto | Wikimedia Commons
Via | BBC | The Verge

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: