Google Doodle per la Giornata Mondiale dell'Infanzia

Google dedica un Doodle ad una ricorrenza piuttosto importante: la Giornata Mondiale per l’Infanzia e dell’Adolescenza. Stabilita e celebrata per la prima volta il 1989 a New York per oggi, 20 novembre, si ricorda la vitale difesa dei diritti dei giovanissimi, ancora oggi sfruttati e privati di presente e futuro in tantissime parti del mondo.

Sebbene i più piccoli siano ormai difesi saldamente dalla legge e dai costumi nel nostro paese, vale la pena ricordare che anche in Italia si investe troppo poco nell’educazione. Creare una generazione sveglia e capace di avverare il proprio potenziale dovrebbe essere uno dei nostri obiettivi vitali, se non l’obiettivo n°1.

Da sempre sentiamo buoni propositi provenire dall’alto, ma i tagli alla scuola e all’università si sono susseguiti anno dopo anno. Chi è nato nel 1984 ormai ha 24 anni ed è calato volente o nolente nell’ostile mondo del lavoro, in tempo di crisi, ed è sopravvissuto ad un percorso educativo che - ne siamo sicuri - è stato piuttosto turbolento.

La Convenzione Internazionale sui Diritti Dell’Infanzia elenca ben 54 articoli e due protocolli, tratta di tematiche vitali alla nostra civiltà come la non discriminazione per motivi di sesso, razza o religione, il diritto alla vita, alla sopravvivenza ed allo sviluppo e - cosa importantissima - il concetto che il minore vada ascoltato in tutti i processi decisionali che lo riguardino.

Verrà presentata dal garante per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. L’evento è in programma presso il Museo di Arte Sperimentale di Roma in Viale Archeologia 74 questa mattina alle 10.

  • shares
  • Mail