Dell XPS 13, un Ultrabook creato grazie alla collaborazione con Intel

Fotografia di Dell XPS 13

Dell ha consegnato alla redazione XPS 13, un Ultrabook realizzato con la collaborazione di Intel che è acquistabile in Italia a partire da 999€ con Windows 8 Pro a 64-bit. La variante ricevuta per la prova, però, è la precedente con Windows 7 Home Premium: un “dettaglio”, che inevitabilmente ha condizionato le seguenti valutazioni. Chi avesse già acquistato questa versione di XPS 13 può comprare l’aggiornamento a 14€. Purtroppo, avendo a disposizione Windows 7 non ho potuto verificare le gestualità del nuovo sistema operativo.

Dell XPS 13 è un portatile dal design accattivante con un packaging molto curato: i materiali dei componenti sono d'ottima qualità e il punto di forza è il monitor da 13.3” integrato in una scocca da 11”. Il processore Intel i7 (la nuova versione, invece, monta degli i5) e la RAM da 4Gb – opzionalmente, si può richiedere da 8Gb – permettono d’accedere al sistema operativo in 15 sec. circa. L’hard disk allo stato solido è da 256Gb, mentre il nuovo XPS 13 prevede due configurazioni da 128Gb o 256Gb. La webcam registra a 1.3Mpixel.

Grazie ai due microfoni integrati, XPS 13 registra e trasmette l’audio in modalità stereo: le casse integrate riproducono i suoni a una qualità apprezzabile. Quella che ho potuto provare, in pratica, è la versione presentata al CES 2012 di Las Vegas che trovate soltanto dai distributori perché il negozio virtuale di Dell l’ha dismessa in favore della nuova configurazione. Oltre a Windows 7 Home Premium con una serie di programmi in bundle, i limiti di XPS 13 sono nella risoluzione – da appena 1376×768 pixel – e nel prezzo elevato.

Dell XPS 13
Dell XPS 13
Dell XPS 13
Dell XPS 13

L’ottima fattura di XPS 13, infatti, non sembra giustificare il costo di 999€… al quale andrebbero aggiunti i 29€ della spedizione e i 14€ dell’aggiornamento a Windows 8. Il portatile ha giusto due porte USB – una 3.0, una 2.0 – e una Mini DisplayPort: XPS 13 dovrebbe supportare Intel WiDi, una tecnologia per trasmettere i contenuti visualizzati dallo schermo a un monitor o a un televisore più grandi, ma aprendo la finestra di dialogo dell’applicazione non riconosce alcun controller compatibile. Mi chiedo perché sia installata.

In compenso, il touchpad piuttosto ampio permette di controllare il puntatore con facilità. Dell XPS 13 è un prodotto discreto, robusto e bello a vedersi. Eppure, non sembra avere nulla di «ultra»: una considerazione che avvalora la tesi che sostenni sulla gamma degli Ultrabook, proprio alla vigilia del CES 2012 al quale è stato presentato. È un costoso laptop che propone un sistema operativo obsoleto e una risoluzione dello schermo inadeguata. Il vantaggio della rapidità d’esecuzione potrebbe essere compromesso da Windows 8 Pro.

Non posso verificare quest’ultima teoria, perché il portatile che ho di fronte prevede ancora Windows 7 Home Premium. Se gli altri modelli di XPS che ho potuto valutare a SMAU 2012 m’hanno abbastanza convinto, questo Ultrabook non sembra all’altezza delle aspettative e del prezzo: ribadisco, come ho scritto in apertura, che quella in prova è una variante esclusa dal catalogo di Dell e perciò le funzionalità delle nuove configurazioni in vendita potrebbero essere radicalmente diverse. Un problema del quale non sono responsabile.

Dell XPS 13
Dell XPS 13
Dell XPS 13
Dell XPS 13

Dell XPS 13

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: