Oregon Scientific ATC9K e ATC Mini, la nostra prova


Oggi diamo uno sguardo alle action cam ATC9K e ATC Mini di Oregon Scientific, due modelli che si differenziano dal resto della nicchia non solo nel prezzo, ma anche per alcune caratteristiche che non si trovano facilmente nei modelli di altri costruttori.

Oregon Scientific ATC9K e ATC Mini - galleria immagini

Qualche esempio? Nella ATC9K troviamo un LCD a colori da 1,5", puntatore laser, accelerometro e GPS opzionale. La ATC Mini invece offre un design rugged interessante, con un guscio in silicone rimovibile con peso e dimensioni piuttosto contenuti. Seguiteci dopo la pausa per i dettagli e le prove video dei due modelli.

ATC9K: ingombrante, ma ricca di funzioni


Oregon Scientific ATC9K e ATC Mini - galleria immagini

La ATC9K è una action camera atipica già a partire dall'estetica: una forma a salsicciotto dominata da accenti gialli, che termina sul retro con un elemento rettangolare riservato al piccolo schermo LCD e la pulsantiera.

Lo schermo è sicuramente la caratteristica più distintiva di questa action cam, dotata anche di un laser per facilitare il puntamento. Con una dotazione non c'è modo di sbagliare un posizionamento su casco, telai o altri sistemi di aggancio.

Lo schermo e i controlli sul retro permettono di accedere a ogni opzione di configurazione della videocamera direttamente sul campo, senza il bisogno di un computer o di un cavo USB. Dai menù è possibile scegliere la qualità, la dimensione e il frame rate dei video (1080p a 30fps, 720p a 60 o 30fps), la dimensione delle foto (5MP e 3MP) e una serie di regolazioni sul bilanciamento del bianco, esposizione e nitidezza.

Dai menu è anche possibile attivare o disattivare l'accelerometro, che principalmente serve a fornirci una lettura delle accelerazioni sull'asse X e Y, direttamente sul piccolo schermo oppure su monitor esterno utilizzando l'uscita video mini HDMI. Un plus interessante, ma di poca utilità visto che può essere sovraimpressa sui video.

E' necessario avere accesso alla configurazione direttamente sulla videocamera? La risposta è sì e no. Da un lato è comodo avere accesso a tutte, ma proprio tutte le opzioni della action cam (compresa la possibilità di rivedere subito i video registrati), ma dall'altro abbiamo notato che sono stati praticamente nulli i casi in cui abbiamo avuto la necessità di cambiare qualche valore.

Lo stesso vale per il display LCD, che in alcuni casi può risultare di grandissimo aiuto per assicurarci un puntamento perfetto, ma nella maggior parte dei casi risulta superfluo, anche considerando che il puntatore laser è lì proprio per svolgere questa funzione.

Gli accessori di montaggio inclusi comprendono un attacco per tubi da circa 30mm di diametro (manubri, telai o qualsiasi altro supporto a sezione circolare), un attacco a slitta con fascia velcro adattabile su varie superfici e una fascia in gomma, indicata dalla casa come un attacco da casco che però non ci ispira molta sicurezza.

Tutti i sistemi di aggancio si attaccano a loro volta a una sorta di morsa che stringe il corpo della videocamera, che permette una rotazione di 360° e quindi un buon grado di adattabilità per posizionare l'ottica sempre allineata con l'orizzonte. Questo attacco a morsa è anche dotato della filettatura standard da fotocamera, permettendo il montaggio su una miriade di accessori derivati dal campo della fotografia.

ATC9K: scheda tecnica



  • Registrazione video fino a qualità Full HD: 1080p 30fps e 720p 30fps/60fps

  • Foto a 5MP e 3MP (modalità: scatto singolo, continuo fino a un massimo di 5 foto o con autoscatto a 5s / 10s)

  • Accelerometro: sensore per misurare la forza di gravità durante l’accelerazione, output su schermo o via HDMI

  • Sensore GPS opzionale che permette agli utenti di localizzare la propria posizione, la velocità e la distanza percorsa sul PC, utilizzando Google Maps o Google Earth

  • Impermeabile fino a 20 metri di profondità

  • Angolo di visuale (FOV) di 130°

  • Puntatore laser

  • Bilanciamento del Bianco: Automatico, Luce diurna, Nuvoloso, Tungsteno, Fluorescente

  • Microfono: Incorporato, mono con AGC (controllo volume automatico) e altoparlante incorporato

  • Display TFT da 1,5” a colori LCD

  • Differenti modalità di scene selezionabili per video e foto – bianco & nero, seppia, etc

  • Compatibile con Windows 7, Vista, XP, Mac

  • Durata delle batterie: minimo 1.5 ore

  • Supporta Micro SD/SDHC fino a 32Gb (non inclusa)

  • Alimentazione: cavo USB per ricaricare batteria al litio inclusa nella confezione (supporta alimentatore per ricarica opzionale, non incluso)

  • Accessori inclusi nella confezione:
    - Fascia in Velcro, lunghezza 61 cm
    - Fascia in Gomma, lunghezza 61 cm
    - Supporto per manubrio, apertura massima di circa 30 mm
    - Supporto per Casco
    - Base Grip
    - Cavo USB
    - Cavo HDMI
    - Telecomando IR
    - Custodia per il trasporto

  • Dimensione: ca. L100 x W44 x H55 (mm)

ATC9K: test video e conclusioni

Abbiamo passato la ATC9K lungo una serie di test sul campo su moto, mountain bike e diversi sistemi di montaggio. Peso, dimensioni e versatilità non sono sono il suo forte, ma sono controbilanciati da una qualità video superiore alla media delle action camera di questa fascia di prezzo.

I colori sono neutri e il sensore si adatta quasi istantaneamente ai cambi di luminosità. Quello che spicca di più è la nitidezza delle immagini, ricche di dettagli e con pochi artefatti visibili, sopratutto nelle scene più stabili e ben illuminate. Un livello di qualità superiore sia alle videocamere di Contour e Midland che abbiamo avuto modo di provare nei mesi scorsi, e come vedremo tra poco ampiamente l'altra piccola Oregon.

La stabilizzazione dell'immagine però non è delle migliori, così come l'adattabilità dell'audio che nel caso del montaggio su moto o telaio di bici porta a volumi alti e distorti, anche per via di vento e vibrazioni. In quel caso raccomandiamo di tappare il microfono con un materiale spugnoso e un po' di nastro isolante.

La modalità 720p a 60fps per ovvi motivi restituisce immagini due volte più fluide, ma è una caratteristica che per ora rimane di poca utilità se YouTube continua a non supportare questo frame rate.

La presenza del display LCD e dell'accelerometro incide sulla batteria, che stando alle specifiche di Oregon ha un'autonomia limitata a circa un ora e mezza. Numeri al di sotto di altri prodotti simili e che l'azienda ha cercato di rendere meno limitanti includendo un caricatore USB da auto.

Gli accessori di montaggio, così come gli ingombri e il peso restringono il campo di utilizzi verso uno spettro non vastissimo di utilizzi. L'uso sul casco è sicuramente il meno indicato visto l'attacco poco sicuro, il peso, le vibrazioni che ne derivano e la difficoltà nell'operare i controlli (avrete bisogno di un compagno o il telecomando incluso). Senza contare che in quel caso l'LCD risulta totalmente superfluo.

L'uso più indicato è quello su veicoli come auto, moto, ATV o qualsiasi altra applicazione che consenta un attacco sicuro, magari con soluzioni fai-da-te miste a quelle già fornite nella scatola. La presenza del display LCD apre anche verso usi "a mano", magari in presenza di acqua o fango dove una videocamera o uno smartphone non sopravviverebbero.

Non siamo rimasti particolarmente entusiasti delle scelte di design ma se i campi di utilizzo sono questi, i 180€ necessari per l'acquisto si riveleranno ben spesi, sopratutto per l'ottima resa video. Se cercate invece un oggetto più compatto, adattabile e con una miriade di accessori opzionali è preferibile orientarsi altrove, e per forza di cose spendere di più.

Pro:


  • ottima qualità video a 1080p

  • schermo LCD da 1,5" per accedere a tutti i settaggi e rivedere i video girati

  • puntamento perfetto grazie allo schermo e al laser

  • prezzo adeguato

Contro:


  • pesi e ingombri elevati, si riflettono anche nelle vibrazioni

  • inadatta come helmet cam

  • design migliorabile

  • pochi accessori di montaggio

  • l'LCD e l'accelerometro riducono l'autonomia

ATC Mini: ottimo design rugged e compatto, ma...


Oregon Scientific ATC9K e ATC Mini - galleria immagini

Per la ATC Mini Oregon Scientific ha scelto un approccio inverso e decisamente più essenziale. La qualità video scende a 720p e 30fps e quella della fotocamera a 1,3MP. Ovviamente niente schermo, accelerometro o pulsanti di configurazione: la Mini è una action cam punta-e-riprendi a tutti gli effetti.

Il minimalismo funzionale si riflette anche nel design, questa volta veramente azzeccato nella forma e nella scelta dei materiali. Una volta tolto il guscio in silicone e il sistema d'aggancio, la videocamera non è altro che un parallelepipedo dagli angoli stondati lungo 8 e spesso 3 centimetri. Aggiungendo gli altri elementi si passa da 73g a 106g. Un vero peso piuma.

Sul retro troviamo un cassettino che ci fa accedere al vano batteria, lo slot micro SD, porta mini USB e l'uscita TV. Tutto è ben protetto dagli agenti esterni, grazie a uno strato in gomma e un meccanismo di chiusura stagna ben realizzato. Un altro punto a favore per il design di questa action cam super compatta.

Il sistema d'aggancio è di dimensioni generose e può essere applicato in quattro posizioni, permettendo dunque anche montaggi laterali o sottosopra. Consente il fissaggio sull'accessorio da elmetto ventilato incluso, o in alternativa sull'accessorio filettato universale per soluzioni fai-da-te oppure basate su attacchi compatibili.

Una dotazione ridotta all'osso, ancora più striminzita della ATC9K e che continua a non convincerci, sopratutto per l'assenza di montaggi adesivi da casco adeguati, che in questo caso per via del peso ridotto della videocamera si sarebbero rivelati ideali.

ATC Mini: scheda tecnica

  • Registrazione video fino a qualità HD: 720p 30fps

  • Foto con risoluzione 1,3MP

  • Impermeabile fino a 20m di profondità

  • Angolo di visuale (FOV): 110°

  • Temperatura di esercizio da 0º C a 40º C

  • Batteria al litio ricaricabile consente un tempo di registrazione fino ad 1 ore e mezza

  • Guscio in Silicone

  • TV-out jack

  • jack mini USB (cavo incluso)

  • Supporto di memoria: Micro SD card non inclusa

  • Microfono integrato

  • Buzzer

  • La confezione include:
    - ATC mini
    - batteria ricaricabile
    - supporto per caschi leggeri
    - supporto d'aggancio
    - supporto
    - involucro in gomma
    - cavo per TV
    - cavo USB

  • Compatibile con: Windows 7/Vista/Mac OS X 10.6 o superiori

  • Dimensioni: 82x30x30mm
  • ATC Mini: test video e conclusioni

    Forma, leggerezza e doti rugged sono le prime qualità che si notano maneggiando la ATC Mini. Doti che però non riscontriamo anche nella resa video, che purtroppo non appare molto distante da quello dei primi smartphone.

    720p e 30fps sono specifiche accettabili, almeno sulla carta, ma il problema è che il sensore scelto per questa action cam risulta inadeguato per il lavoro che deve svolgere. Le immagini sono tutto tranne che nitide, quasi sempre sovra o sottoesposte. Anche i colori risultano quasi sempre irreali e troppo caldi o troppo freddi. Nonostante il bitrate elevato (circa 14Mbps), abbiamo riscontrato in più occasioni macroblocchi di compressione, sopratutto sul cielo e anche in buone condizioni d'illuminazione.

    Per quanto ci sia piaciuta sul lato estetico e funzionale, non riusciamo a immaginare alcun uso in cui la ATC Mini possa rivelarsi una scelta azzeccata, anche in luce del prezzo economico a cui viene venduta pari a circa 100€.

    ATC9K e ATC Mini dimostrano che Oregon Scientific è capace produrre delle videocamere per l'outdoor con caratteristiche interessanti. Il problema è che queste qualità sono state distribuite in modo non equo su questi due modelli. Gli altri produttori sulla scena si sono già lanciati nella produzione di action camera di nuova generazione, non ci resta che aspettare qualcosa di nuovo anche da Oregon Scientific.

    Pro:


    • ottimo design leggero e compatto

    • semplice da usare

    • rugged

    • economica

    Contro:


    • qualità video inadeguata per gli standard attuali

    • pochi accessori di montaggio

    • nessuna regolazione

    • shares
    • Mail