Caricatore Nokia USB fatto in casa




Come vi avevo promesso ho realizzato per voi un utile ed economico caricatore USB per i telefoni Nokia.
Data la semplicità del circuito lo potrete fare davvero tutti, anche persone che non hanno molta dimestichezza con l’elettronica, basterà seguire i passaggi riportati e prestare un po’ di attenzione.

Il materiale occorrente è:

  • un diodo 1N4007 o 1N4148 (meglio se SMD)
  • un cavo USB
  • un connettore da 3.5 mm
  • pinzetta, forbice, nastro isolante, saldatore e stagno


Come prima cosa tagliate il cavo USB della lunghezza desiderata (nel mio caso un ventina di centimetri) e cominciate a spellarlo togliendo con cura la calza metallica. Dei quattro cavetti che vedete ne servono solo due: il rosso e il nero, gli altri li potete tagliare avendo premura di non lasciare possibili bave che causerebbero dei cortocircuiti.


Fatto ciò, prendete il diodo e saldate il piedino “senza segno” al cavo rosso: fate molta attenzione al disegno altrimenti rischiate di invertire la polarità. Come potete vedere nella foto, io ho utilizzato un diodo SMD per ridurre l’ingombro, ma il procedimento e il risultato non cambiano.



A questo punto dovete saldare l’altro piedino del diodo al conduttore centrale del connettore e il cavo nero al conduttore esterno.
Infine, basta chiudere il tutto con un po’ di nastro isolante e il gioco è fatto.
Un consiglio che vi faccio è quello di provare il cavo così realizzato con un tester oppure di collegarlo ad un hub esterno autoalimentato in modo da non causare danni al computer in caso di errori nella costruzione.


Quello che vedete sopra è il mio alimentatore (ovviamente autocostruito) con cui ho testato -con successo- il caricatore Nokia USB.
Se avete domande scrivetele pure nei commenti e appena posso rispondo.

  • shares
  • Mail
59 commenti Aggiorna
Ordina: