iMac, il prezzo e le caratteristiche del Mac ridisegnato

Nuovi iMac - galleria immagini
Questo refresh autunnale della line-up di Apple ha portato con se novità attese e meno attese, e il nuovo iMac va inserito sicuramente in questa seconda categoria.

L'iconico all-in-one è stato accolto nella platea del California Theather con un "ooooh" generale, causato dall'incredibile nuovo design che appare sottilissimo nei bordi laterali esterni (5mm), ma più bombato nella parte centrale. Un "trucco" estetico preso in prestito dai Macbook Air e adottato anche dagli Ultrabook più snelli, che dà un'illusione di spessore intangibile molto credibile. Continua dopo la pausa.

Nuovi iMac - galleria immagini
Nuovi iMac - galleria immagini
Nuovi iMac - galleria immagini

Le diagonali sono rimaste invariate, ancora una volta 21,5" e 27", rispettivamente con risoluzioni di 1920x1080 e 2560x1440. Come da tradizione troviamo pannelli IPS con eccellenti qualità di riproduzione del colore e ampi angoli di visione, ricoperti questa volta da un vetro da bordo a bordo dotato di un rivestimento con nuove doti anti-riflesso, fino al 75% più efficace del precedente.

Oltre al nuovo design unibody in alluminio, i nuovi iMac ospitano un hardware completamente ridisegnato. A partire dalle nuove CPU Intel Ivy Bridge, proposte in un range che include i quad-core i5 e i7, da 2,4 a 3,4GHz di frequenza, accompagnati da 4 o 8GB di RAM, espandibili fino a un massimo di 16GB. Le GPU sono tutte Nvidia, con opzioni che vanno dalla GeForce GT 640M alla GTX 675MX, tutte dalla linea mobile.

Sul fronte storage troviamo una novità assoluta: un misterioso combo di drive meccanico e SSD fuso in un unico volume chiamato Fusion Drive, capace di ordinare in modo intelligente i dati tra un disco e l'altro. A prima vista sembrerebbe un normale sistema ibrido con cache SSD, ma le prime analisi sul web sembrano puntare verso un sistema differente, ma non totalmente nuovo. Ars Technica suggerisce che potrebbe trattarsi di "automatic tiering", un'implementazione usata tipicamente nei grandi array di dischi nei server.

Apple non mente, il nuovo iMac è indubbiamente "incredibile da guardare" proprio come recita lo slogan, ma non ci sentiamo di appoggiarne in pieno la seconda parte, e cioè "ancora più incredibile da usare". Con i nuovi iMac, Apple rincorre standard di design ancora più radicali, che continuano però a divergere da alcune nozioni basilari di logica ed ergonomia.

Qualche esempio? Il nuovo chassis ultrapiatto non porta benefici al di fuori dell'ambito estetico, limita l'espandibile a zero così come l'ergonomia, per via dell'assenza di porte frontali o laterali, per non parlare del banale tastierino numerico assente dalla tastiera. Uno chassis così sottile inoltre limita la dissipazione e costringe all'uso di soluzioni hardware molto particolari, aspetti che si riflettono in modo pesantissimo sulla bolletta finale.

Insomma, una macchina straordinaria pensata più come un traguardo di design che come una computer a misura d'uomo. I nuovi iMac saranno presto disponibili anche in Italia, con prezzi a partire da 1379€ e 1899€, rispettivamente per i modelli base da 21,5 e 27 pollici. Terminiamo l'articolo con qualche sintetica scheda tecnica:


    iMac 21,5": 2,7GHz

    Intel Core i5 quad-core a 2,7GHz
    Turbo Boost fino a 3,2GHz
    8GB di memoria (2 da 4GB)
    Disco rigido da 1TB1
    NVIDIA GeForce GT 640M con 512MB


    iMac 21,5": 2,9GHz

    Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz
    Turbo Boost fino a 3,6GHz
    8GB di memoria (2 da 4GB)
    Disco rigido da 1TB1
    NVIDIA GeForce GT 650M con 512MB


    iMac 27": 2,9GHz

    Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz
    Turbo Boost fino a 3,6GHz
    8GB di memoria (2 da 4GB)
    Disco rigido da 1TB1
    NVIDIA GeForce GTX 660M con 512MB


    iMac 27": 3,2GHz

    Intel Core i5 quad-core a 3,2GHz
    Turbo Boost fino a 3,6GHz
    8GB di memoria (2 da 4GB)
    Disco rigido da 1TB1
    NVIDIA GeForce GTX 675MX con 1GB

Caratteristiche comuni:


    Supporto video e videocamera
    Videocamera FaceTime HD
    Supporta simultaneamente la massima risoluzione nativa sullo schermo integrato e un monitor esterno fino a 30" (2560 x 1600 pixel)
    Supporto per scrivania estesa e duplicazione dello schermo


    Audio
    Altoparlanti stereo
    Coppia microfoni
    Ingresso per cuffie
  • Uscita combinata audio digitale ottico/cuffie (minijack)
  • Compatibile con gli auricolari Apple per iPhone con microfono


    Connessioni
    Slot SDXC card
    4 porte USB 3
    2 porte Thunderbolt
    Porta di uscita Mini DisplayPort con supporto per DVI, VGA e DVI Dual-Link (adattatori in vendita separatamente)
    Gigabit Ethernet 10/100/1000BASE-T (connettore RJ-45)
    Wi-Fi
    Connessione in rete Wi-Fi 802.11n;2 compatibile con IEEE 802.11a/b/g
    Bluetooth
    Tecnologia wireless Bluetooth 4.0

Nuovi iMac - galleria immagini
Nuovi iMac - galleria immagini
Nuovi iMac - galleria immagini

  • shares
  • Mail