iPad mini, diretta dell'evento Apple di presentazione: caratteristiche, prezzo e date di uscita del nuovo tablet

Oggi è il giorno in cui verrà presentato l’iPad Mini, e non credo che verrete sorpresi da questa notizia. Ogni singolo blog, rivista o quotidiano che abbia un qualche interesse nella tecnologia consumer ne sta parlando e ci sta riempiendo la testa di speculazioni.

Fortunatamente la sorpresa questa volta non è stata completamente assassinata dai paparazzi, quindi quello che avverrà questa sera sarà per noi una scoperta interessante: come sarà fatto? Quanto costerà? Sarà appetibile come speriamo? Assomiglierà anche solo vagamente ai “gusci vuoti” fotografati o filmati nelle ultime settimane?

L’appuntamento per il nostro liveblog è per le 19:00. Mentre Tim Cook salirà sul palco a San Jose, noi aggiorneremo le novità che verranno presentate in tempo reale all’interno di questo articolo.

Assieme all’iPad Mini c’è speranza di ricevere qualche bella notizia riguardante i MacBook Pro e i Mac Mini - Per quanto ora come ora sia davvero impossibile sperare di rubare le luci del palcoscenico al fratello più piccolo del tablet che ha creato un intero mercato.

...

Buona sera a tutti, stiamo attendendo assieme a voi l'inizio dell'evento, che come forse saprete per una volta Apple ha deciso di trasmettere live.

Il livestream è stato attivato, per il momento trasmette musica e le immagini dalla location prescelta da Tim Cook. Si vede la platea e la regia, ma si tratta di immagini statiche.

Tim Cook è arrivato e parla un po’ del mostruoso successo dell’iPhone 5. Il successo è incredibile. È il telefono più venduto in assoluto della storia. Si parte con un video celebrativo di questa incredibile storia, le file, i fan, il lavoro del lancio.

"Our team works incredibly hard to deliver products like the iPhone 5, and that reminds us why we do it." - Tim Cook.

Tim parla anche dell'iPod Touch: un enorme successo, il migliore mai fatto fino adesso. Secondo Tim spopolerà durante le feste. Anche iOS 6 è stato ben accolto, ed il lancio ha funzionato davvero bene: ci sono 200 milioni di apparecchi che girano con esso in questo momento, l'upgrade più rapido della storia.

Tim Cook sale sul palco
Tim Cook presenta i numeri impressionanti di iPhone

125 milioni di documenti e 300 milioni di messaggi, anche lo spostamento sul Cloud di Apple ha funzionato piuttosto bene direi. Tim sta mostrando alcune delle feature che usano la nube di iOS 6, come le foto e gli altri contenuti multimediali condivisi.

Cook continua lodando l'ecosistema di iOS, le milioni di App ed il mercato fiorente. In particolare dà attenzione ad iBooks. 1,5 milioni di libri in questa libreria virtuale, e ci sono stati 400 milioni di download. Direi che gli è andata piuttosto bene, nonostante la concorrenza di Amazon. La prima novità di oggi è una nuova versione di iBooks, con nuova funzione di scrolling e interfaccia migliorata. Salva automaticamente il vostro segnalibro e permette di condividere su Facebook e Twitter le vostre frasi e citazioni preferite.

Finalmente passiamo a qualcosa di "solido". Il Mac - tra i PC più venduti del mondo, sia desktop che fissi, in particolare tra i laptop e negli Stati Uniti.

Innovazione? Ebbene sì. Ecco la prima, presentata da Phil Schiller: il MacBook Pro 13" con Retina display.

È incredibilmente sottile, il 20% più sottile del precedente, ed è il più leggero della storia. C'è MagSafe, USB 3, HDMI e Thunderbolt. Con 4 milioni di pixel è 4 volte il precedente, inferiore solo al MacBook Pro da 15".

Ed ha il doppio di una TV Full HD. Secondo Schiller è molto luminoso e protegge dai fastidiosi riflessi. Anche avvicinando gli occhi è uno spettacolo incredibile, una definizione mai vista prima. Sicuramente non con uno schermo così piccolo! Schiller lo definisce il primo piccolo laptop da fotografi professionisti.

Anche le "interiora" sono state ricreate, apposta per essere inserite in questa scocca sottilissima. Batterie a ioni di litio asimmetriche assicurano sette ore di lavoro, la CPU è Core i7 o i5, ci sono fino a 768 GB di spazio di storage, tutti SSD, 8GB di RAM. Parte da $1699 con 128GB di SSD.

Parte il video promo, mentre ammiriamo le sue feature. Schiller è stato attento a spiegare come tutto è riciclabile e eco-friendly.

Passiamo al Mac Mini. Il più economico dei Mac aveva decisamente bisogno di un refresh.

Subito dopo c'è l'iMac. Evoluto da molti anni, è l'ammiraglia della linea Mac. Effetto nostalgia con il primo iMac colorato che assomigliava ad una caramella, nei lontani anni '90. Ci sono state sette generazioni, e questa è l'ottava.

Il design è fantastico, vetro da una cornice all'altra, sottilissimo. Un vero capolavoro, quasi incredibile che ci sia un intero computer lì dentro. Il bordo è di solo 5mm, l'80% in meno rispetto al modello precedente.

Anche i processi industriali sono cambiati parecchio, ora è usata una tecnologia chiamata friction welding. Il display è del 45% più sottile, non c'è più il drive ottico e tutti i componenti sono stati cambiati per entrare in questo "corpo splendido". I pannelli sono luminosissimi, full-laminated e IPS.

Dovrebbe esserci il 75% in meno di riflessi, un sistema audio stereo molto migliore del precedente. All'interno c'è un "Computer Serio". C'è tutto quello che ci possiamo aspettare da un PC del giorno d'oggi. Fino a 3TB di storage, 4 porte USB, core i5 e i7 ed il nuovissimo Fusion Drive.

Ma come funziona? Le applicazioni finiscono sul flash drive, mentre i documenti sull'HD, automaticamente. Ma Fusion Drive medierà e metterà secondo i suoi "ragionamenti" cosa usate di più sul flash, senza bisogno di intervento dell'utente. La velocità è comparabile a quella di un normale SSD.

Il prezzo per il 21.5” parte a $1299, il 27” arriva a $1799, configurabile piuttosto bene e con delle buone GPU. Ed è tutto Eco-friendly.












Passiamo finalmente all'iPad. Torna Tim Cook e scherza con i presenti. Come mai l'iPad ha tanto successo? Beh, la gente AMA i propri iPad. Beh, questo l'avevamo capito, Tim.

Ora il discorso verte sull'importanza del mercato educational. Torniamo a parlare di libri, di iBooks e di come ci siano anche i testi del sistema scolastico americano.

Torna Phil perchè è il momento della gran novità!

Arriva la quarta generazione di iPad. Una “Powerhouse”, con la nuova CPU A6X.

WiFi due volte più veloce, nuovo connettore Lightning, nuovo cavo, connessione LTE, tutto basato su Retina display ed è bianco o nero. Doppia performance, ma stesso prezzo del modello precedente.

Ed arriviamo finalmente al bramato iPad mini!

Lo spesso re è 7.2mm, meno di una matita. Pesa 0.68 pounds, il 53% del modello grande. È leggero come un blocco note, viene sia in bianco che in nero. Ecco lo schermo: 7.9”, 1024x768.

L’iPad Mini viene comparato ad un tablet Android, che è più pesante, fatto di plastica e più pesante. Parliamo di 7”, 21.9 pollici quadrati contro 29.6 pollici quadrati, il 35% di schermo in più rispetto al rivale Android.

Anche la GUI viene avvantaggiata da questa forma, secondo Phil. Le pagine si vedono molto meglio, c’è più spazio - ma dopo tutto siamo sempre a parlare della stessa cosa, 16:9 contro 4:3.

La tecnologia è uguale o migliore a quella dell’iPad 2. CPU Dual core A5, FaceTime HD, iSight da 5MP, connettività LTE di ultima generazione, WiFi più recente, connettore Lightning. Il tutto con 10 ore di batteria.

Parte l'ennesimo video di presentazione - come sempre davvero bello. Si fa vedere quanto è comodo e utile, facile da trasportare e infilare in borsa. Si torna a spiegare come stia in mano facilmente.

A 16GB, parte da $329, il prezzo più basso finora per un iPad. Le versioni Wi-Fi verranno messe in vendita il 2 novembre, i pre-ordini iniziano venerdì.

Si torna con Tim Cook, che ricapitola tutto quello che Apple ha fatto nel 2012, veramente un anno importante per Apple. Tutto è stato rinnovato e portato ad un livello di raffinatezza e tecnologia superiore, di cui l’iPad mini è il coronamento. È stato un anno incredibile.

Tim Cook finisce l'evento ringraziando i team Apple e il pubblico tutto. Devo dire che è stato un livestream piuttosto impegnativo e non privo di momenti emozionanti - Apple ha cercato fino all'ultimo di presentare l'iPad Mini come una sorpresa, e devo dire che Tim Cook c'è riuscito benissimo.

  • shares
  • Mail