Google Doodle per Winsor McCay porta Little Nemo in Google Land

Little Nemo compie 107 anni: è una delle strip a fumetti leggendarie, ed è comparsa agli inizi del 20° secolo. L’opera, disegnata e scritta da Winsor McCay, è estremamente originale e graficamente splendida e l'ultimo Doodle di Google la celebra degnamente.

Il Piccolo Nemo è un bambino di sette anni con un’immaginazione iperattiva - o forse sarebbe il caso di dire con un mondo dei sogni dotato di una volontà tutta propria, una realtà alternativa complessa e travolgente. Il fumetto non ha una trama vera e propria, salvo l’eterna ricerca da parte di Nemo della bella principessa della terra dei sogni, che vorrebbe tanto giocare con lui. Purtroppo ogni volta che la sta per raggiungere, Nemo si sveglia per un motivo o per l’altro.

Normalmente si tratta di piccole storie autoconclusive, che si svolgono in una sola pagina ricca di contenuti altamente lisergici. In oltre un secolo di vita, Little Nemo ha sviluppato un codazzo di fan ed è diventato un vero e proprio culto, specialmente per lo stile delle illustrazioni che evocano echi di un mondo artistico che non esiste più.

Questo Google Doodle è un’animazione interattiva, che permette all’utente del motore di ricerca di seguire le avventure del Piccolo Nemo, ricreando la moda grafica di inizio secolo con una certa efficacia ed integrando il logo di Google in ogni pannello. Solo i browser moderni sono in grado di gestire questo doodle, che non è soltanto uno dei più elaborati, ma (secondo me) è davvero il più bello di quest’anno.

Il “lavoro” di reinterpretazione grafica è completo, tant’è vero che anche nelle altre pagine della ricerca compare una variante modificata del logo di Google che non è una semplice riduzione di scala.

  • shares
  • Mail