É arrivato lo Zune di Microsoft




In questo post cercherò di condensare tutte le informazioni trovate nei fortunati siti americani che hanno già avuto tra le mani questo nuovo giocattolo marchiato Microsoft.

Innanzitutto analizziamo l’estetica, che è la prima cosa che deve colpire un possibile acquirente. Zune è disponibile in tre colori: antracite, marrone e (guarda caso) anche bianco. La plastica esterna ha poi un rivestimento di gomma molto gradevole al tatto, ma da quanto ho letto col tempo tenderebbe a consumarsi.


Alcune specifiche: hard disk da 30GB, WiFi, condivisione file, radio FM, riproduce WMA, MP3, AAC, JPEG,WMV, MPEG-4 e H.264, ha un display da 3" e batteria al litio (con una vita di 13 ore ascoltando musica e 4 ore guardando video). Per saperne di più vi consiglio di leggere la tabella comparativa tra Zune e iPod.


La grafica è l’elemento che rende unico Zune: i menù, la possibilità di personalizzare gli sfondi e gli effetti visivi, la navigazione nelle cartelle e i programmi stessi sono stati concepiti per coccolare l’occhio dell’utente.
Il software è tutto incentrato sulla condivisione e diffusione dei contenuti, in modo simile a MySpace: in pratica da la possibilità di interagire con gli altri lettori, inviando messaggi e foto, oltre che far ascoltare a tutti la propria musica.

Infine, come rivelato dai vertici Microsoft, Zune è un sistema aperto, perché concepito per dialogare con altri dispositivi: il PC, la console Xbox e il Mediacenter. Però, notizia sconvolgente che vi farà sicuramente cadere tutti dalla sedia, Zune non sarà compatibile con Mac OS. Insomma un’opportunità in meno per cercar di “redimere” i sostenitori della mela.

Ah! Dimenticavo, ho una domanda per tutti i possessori dei vari iPod venduti: credete di appartenere al 58 % delle persone che passeranno dall'universo musicale Apple a quello Microsoft?

[foto gizmodo ed engadget]

  • shares
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: