Windows 8: breve guida alla sopravvivenza senza controlli touchscreen - parte 1

Windows 8Windows 8 segna un taglio netto col passato e non tutti i cambiamenti apportati nell'OS possono risultare graditi. Sia che abbiate deciso di testare la versione di prova da 60 giorni, la RTM tramite i canali ufficiali Microsoft o semplicemente volete farvi trovare pronti per il lancio finale, potrebbe tornarvi utile questa breve guida alla sopravvivenza sulla personalizzazione di Windows 8 sulle classiche macchine desktop o notebook prive di controlli touch.

Purtroppo ho la cattiva abitudine di istallare solo software in lingua inglese e l'impossibilità di istallare un language pack italiano sulla mia versione di Windows 8 comporterà che le informazioni nella guida saranno relative alla versione in lingua inglese. In ogni caso basterà un po di colpo d'occhio per districarsi nei menu equivalenti, che si spera siano stati tradotti in modo intuitivo nella versione italiana.Continua dopo la pausa.

1. Installare la ISO da USB


Per chi deve ancora partire da zero e ha già scaricato la versione di prova o la RTM, il modo più veloce e indolore per procedere all'installazione è quello di ricorrere al Windows 7 USB/DVD Download Tool, un tool gratuito di Microsoft che funziona in modo perfetto anche con Windows 8. Basterà indicare il percorso della ISO e avere una pendrive libera da almeno 4GB e tutto sarà pronto in pochi minuti.

Tenete presente che non tutti i sistemi meno recenti consentono il boot da un drive USB, quindi fate un salto sul BIOS o sul manuale della vostra scheda madre per vedere se l'opzione è abilitabile. Se non avete idea di cosa ho detto, forse è il caso di non procedere.

Ecco il link per il download.

2. Disattivare il lock screen


Windows 8

Visto che il vostro desktop o notebook non è un tablet (no, non lo è), il lock screen su questi sistemi è praticamente inutile, perchè interpone un inutile click tra voi e la schermata di login.

Per bypassare il lock screen premete tasto Windows + R e digitate gpedit.msc per aprire il Local Group Policy Editor. Espandete l'albero verso Computer Configuration > Administrative Templates > Control Panel > Personalization e sul pannello di sinistra troverete la voce “Do not display the lock screen”. Fate un doppio click e impostate lo stato da "not configured" a "enabled". Ce l'avete fatta.

3. Organizzare lo Start Screen


Windows 8

Questa è la pagina Start così come viene proposta sul sistema appena installato. Contiene solo applicazioni Metro che non hanno grande utilità su un grande LCD e un sistema tradizionale non-touch.

Lo Start Screen è basato su due livelli. La prima schermata contiene il primo, con tutte le apps sia Metro che classiche in evidenza. Il secondo livello contiene tutte le applicazioni classiche con o senza la loro cartella, le applicazioni in evidenza ("pinned") e le tutte apps Metro installate. Per accedere al secondo livello premete il tasto destro in un'area vuota del menu Screen e cliccate sul bottone All Apps che comparirà nell'angolo in basso a destra.

Per rimuovere collegamenti indesiderati dal primo livello premete tasto destro sul programma e in basso "remove from Start". Per organizzare i collegamenti o aggiungerne di altri fate un salto su C > Users> [nome utente] > AppData > Roaming > Microsoft > Windows > Start Menu > Programs. Da qui si può organizzare il secondo livello in modo identico a quanto si faceva col vecchio menu Start di Vista o 7.

Per mettere mettere in evidenza (sul primo livello) andate nel secondo livello, tasto destro sull'applicazione e click su "pin to Start". L'ultimo step sarà quello di ordinare il chaos di mattonelle ("tile") che si sarà creato nel vostro Start screen di casa: premete control e rotella giù (intuitivo no?) e poi cliccate col tasto destro su una delle colonne di applicazioni, in basso vi apparirà la possibilità di apporre delle etichette sulle colonne di applicazioni, ad esempio Metro, sistema, internet, grafica, giochi e così via. Il risultato sarà qualcosa del genere:

Windows 8

Questo è tutto per la prima parte. La guida alla sopravvivenza continuerà nel prossimi giorni con nuovi argomenti sulla personalizzazione dell'interfaccia.

  • shares
  • Mail