BlackBox di Sun Microsystems



Sun ha messo in piedi questi datacenter neri su ruote (da qui il nome Blackbox) totalmente indipendenti, utili per chi ha bisogno di grande potenza di calcolo in modo veloce: ha una completa gestione dell'elettricità (UPS, generatori, ecc) e dell'aria condizionata, utile al raffreddamento delle macchine. Non parliamo solo di un semplice container con dentro "un po'" di server, ma di una completa struttura mobile.

I climatizzatori devono raffreddare 200 KW di potenza utilizzata, grazie all'uso delle condotte al fianco di ogni armadio. In ognuno di questi sono presenti 42 rack standard da 19", estraibili totalmente per aggiungere/rimuovere/lavorare su tutti i server. Nella sua totalità si arriva a 1.5 petabyte di storage su disco o 2 petabyte su nastro, con oltre 7 terabyte di memoria RAM.

Come si fa per far funzionare una simile "bestia"? Basta poggiarlo, chessò, sul giardino di casa, attaccarci una condotta d'acqua fredda e una in uscita di acqua calda, connessioni standard Ethernet e un cavo per elettricità.

Qui è possibile leggere i commenti di chi ci è entrato, oppure YouTube offre un video dimostrativo realizzato dalla stessa Sun.

Eccolo:




A puro titolo speculativo si potrebbe relazionare la volontà di Google ad usare simili tecnologie, con la produzione di questo container e con la presenza del video ufficiale su YouTube, a pochi giorni dall'acquisizione.

[Grazie Luca!]

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: