BrewPi è un controller per la birra fai-da-te basato sul Raspberry Pi

BrewPi è l’ambizioso progetto di uno studente ventiseienne olandese, Elco Jacobs, che consiste in un avanzato sistema di controllo della fermentazione per la birra fai-da-te. Tanto il software, quanto gli schemi per la realizzazione dello shield di Arduino – richiesto a completamento del macchinario – sono open source: il controller è basato sul Raspberry Pi, il dispositivo integrato da £35 con Linux. La riproduzione di BrewPi non è esattamente alla portata di tutti, ma potrebbe rivelarsi utile agli appassionati di homebrewing.

Jacobs ha usato una serie di componenti: un Arduino Nano, uno shield personalizzato, un display a cristalli liquidi e ovviamente un frigorifero. Il Raspberry Pi è servito a sostituire il router previsto da UberFridge, il prototipo iniziale di BrewPi visibile nel filmato. Il dispositivo da £35 installa un server Linux, Apache, MySQL, PHP (LAMP) che istruisce l’interfaccia web accessibile da qualunque computer per monitorare le temperature della birra in fermentazione. Ad acquisire i dati sono due sensori connessi su Arduino Nano.

Il software che genera i rapporti sulle temperature è scritto in Python e rilasciato sotto licenza GPLv3: una curiosità è che Jacobs ha dovuto imparare dal principio la programmazione in JavaScript, PHP e Python utile al completamento di BrewPi. Escluso il frigorifero, la componentistica è costata meno di 100€ — una spesa davvero contenuta, considerando la complessità del sistema creato. Grazie a uno dei connettori USB sul Raspberry Pi, BrewPi registra tutte le attività della fermentazione in una memoria esterna via JSON o CSV.

Via | BrewPi

  • shares
  • Mail