TouchBook, la carta senziente

touchbook
Ricordate gli eBook, quei dispositivi ideati per leggere libri in formato digitale? Visti più che altro nei film di fantascienza, almeno fino a qualche anno fa, di fatto sono stati soppiantati sul nascere da PDA, lettori multimediali e schermi avvolgibili. State quindi tranquilli: il TouchBook non è un tentativo di revival, bensì una rivisitazione del concetto alla luce degli avanzamenti tecnologici. Il dispositivo è infatti più simile a un TabletPC, visto che parole ed elementi all’interno dei testi, se attivati con tocco, possono avviare un web browser o altri tipi di applicazioni presenti sul vostro PC (probabilmente via Wi-Fi). Quel che sorprende di più, però, è lo spessore dei fogli, i quali, benché contengano dei sensori al proprio interno, sono molto simili a comuni fogli di carta, visto che la parte “pensante” del dispositivo si trova nella più spessa copertina rigida. Non sarà forse adatto alla lettura da svago, ma come uso catalogo o per scopo didattico le possibilità sono infinite. Spero solo di vederle applicate presto…

[via Ubergizmo]

  • shares
  • Mail